Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Allarme furti negli esercizi commerciali: intesa fra Confcommercio e forze dell’ordine

L’Aquila. Allarme furti negli esercizi commerciali: intesa fra Confcommercio e forze dell’ordine

Nei giorni scorsi Confcommercio aveva richiesto al Sig. Prefetto di L’Aquila un incontro per fare il punto sugli episodi di furti presso gli esercizi commerciali.
Tale richiesta è stata prontamente accolta dal Prefetto e ieri si è svolto un incontro presso la Prefettura di L’Aquila a cui hanno preso parte il Prefetto Dott. Alecci, il Questore Dott. Alfonso Terribile, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri e Corpo Forestale dello Stato Col. Giuseppe Donnarumma e Dott. Nevio Savini , il rappresentante del Comando Provinciale della Guardia di Finanza Ten. Col. Mauro Pelatelli ed i rappresentanti di Confcommercio, il Presidente dell’Ascom Aquilana Alberto Capretti, il Vice Presidente Angelo Liberati e il Direttore Regionale Celso Cioni.
Confcommercio esprime particolare soddisfazione sui contenuti e sulle iniziative individuate nel corso dell’approfondito incontro durato oltre due ore.
Nel corso della seduta il Prefetto Alecci ha ricordato che questo percorso intrapreso da tempo con l’Associazione di categoria fa ben intendere che non si parte da zero, ma che esistono tutte le condizioni per poter rafforzare con impegno e determinazione ogni azione tendente al massimo e determinato contrasto degli episodi criminosi che hanno riguardato le attività commerciali del territorio, sottolineando ancora una volta la necessità di potenziare le attività già in corso ed in particolare quelle relative alla videosorveglianza che nel Capoluogo ancora non ha raggiunto gli opportuni livelli presenti in altre città e che sono un importante deterrente ed un necessario supporto per agevolare il controllo del territorio, rammentando che proprio nella giornata di ieri sono stati approvati tre progetti di videosorveglianza di tre comuni della Provincia Aquilana.
Nel corso del suo intervento il Questore dell’Aquila Terribile ha convenuto sulla necessità di un confronto costante con l’Associazione di categoria, rilevando come anche nel territorio provinciale esistono aree più esposte del Capoluogo ed ha sottolineato che la crisi economica degli ultimi anni ha per alcuni versi inciso sul livello della criminalità che comunque nel Capoluogo resta su livelli non ancora patologici.
I dati forniti nel corso della riunione dal Questore rivelano che su 63 episodi di furti avvenuti dal Gennaio 2015 negli esercizi commerciali ben 35 hanno visto identificati e denunciati 35 autori e, tra questi ultimi, 11 autori individuati ed arrestati ed in custodia cautelare.
Il Dott. Terribile si è detto inoltre particolarmente vicino alle esigenze dell’Associazione di categoria con la quale intende proficuamente proseguire la collaborazione sulla base dei protocolli già a suo tempo avviati e che si sono dimostrati utilissimi sul piano del contrasto.

Nel corso della riunione anche il Comandante Provinciale dei Carabinieri Donnarumma ha ulteriormente confermato la necessità di piena sintonia e collaborazione con Confcommercio, anche rivolgendo un particolare apprezzamento verso alcuni Sindaci del territorio provinciale che hanno attivato moderni sistemi di videosorveglianza e su quanto gli stessi imprenditori commerciali possono mettere in campo quotidianamente per facilitare il compito delle Forze dell’Ordine.
Il Ten. Col. Pelatelli della Guardia di Finanza ha condiviso le posizioni degli altri rappresentanti delle Forze dell’Ordine e si è soffermato sulla decisa azione che il suo Corpo ha posto in campo tra l’altro sui fenomeni dell’abusivismo e della contraffazione che sono di particolare interesse per gli operatori commerciali sul piano della corretta concorrenza.
Analoga posizione ha rappresentato il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato Dott. Nevio Savini.
Nei prossimi giorni sono previsti ulteriori incontri di approfondimento sui contenuti della riunione presso la Questura dell’Aquila per preparare la diffusione delle azioni da mettere in campo nell’immediato futuro e che saranno oggetto della prossima Giornata della Legalità promossa da Confcommercio il 25 Novembre, giornata dedicata dall’Associazione di categoria nazionale che si svolge alla sua terza edizione sia nella sede nazionale con la presenza del Ministro dell’Interno Angelino Alfano e del Presidente Nazionale Sangalli in collegamento streaming con tutte le sedi provinciali della Confederazione.
A tale riguardo è già stato distribuito un apposito questionario riservato agli operatori del commercio, del turismo e dei servizi, predisposto per rilevare le criticità da parte degli imprenditori, che può essere compilato on line collegandosi al link http://www.confcommercio.it/-/legalita-mi-piace-compila-il-questionario anche da parte di imprenditori non iscritti all’Associazione e prezioso supporto che Confcommercio invita caldamente a compilare proprio per fornire alle Forze dell’Ordine ogni preziosa indicazione e suggerimento atto a contrastare decisamente ogni episodio criminoso a danno degli esercizi commerciali e della piccole e medie imprese.
“Dalla riunione odierna è emersa una totale sintonia di intenti con le Forze dell’Ordine che ringraziamo per il loro operato svolto e la confermata disponibilità a continuare a collaborare con la nostra Organizzazione.
A nostro avviso questo è il miglior viatico per contrastare decisamente ogni forma di criminalità sul nostro territorio e se, come noi auspichiamo, anche il Comune dell’Aquila si adopererà per attivare in tempi rapidissimi un sistema di videosorveglianza adeguato ad un Capoluogo di Regione, saremo certamente in grado di fronteggiare al meglio quella che agli occhi dei commercianti aquilani si evidenzia un’emergenza non più rinviabile.
Di certo possiamo affermare che dall’incontro di ieri esce rafforzata la “RETE DI SICUREZZA” laboriosamente costruita tra le Forze dell’Ordine e la Confcommercio dell’Aquila.
Di questo siamo particolarmente grati al Prefetto Alecci ed ai Vertici di tutte le Forze dell’Ordine”.
Questa è la dichiarazione rilasciata dal Direttore Regionale di Confcommercio Celso Cioni.

Print Friendly, PDF & Email