Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Agricoltura, Unicredit sostiene lo sviluppo del settore

L’Aquila. Agricoltura, Unicredit sostiene lo sviluppo del settore

L’agricoltura, attraverso tutta la sua filiera, coinvolge 780 mila imprese attive su tutto il territorio nazionale e costituisce la spina dorsale dell’agroalimentare “made in Italy”. E’ un settore che vale circa 250 miliardi ed esporta nel mondo per un valore di quasi 35 miliardi. Anche in Abruzzo il valore dell’Export agroalimentare nel 2013 e’ stato pari a 765 milioni di euro. Proprio alla luce della centralita’ dell’agricoltura nell’economia della regione, UniCredit ha presentato, nel corso di una tavola rotonda presso la sala della Societa’ Operaia di Mutuo Soccorso di Luco dei Marsi, il programma “UniCredit per l’agricoltura”, e alla presenza di 80 imprese del territorio, una iniziativa finalizzata al supporto degli operatori del settore con nuove linee di credito per un ammontare che, nel biennio 2014-15, potra’ arrivare in tutta Italia a 1 miliardo di euro. L’evento e’ stato aperto da Riccardo Masoero, Responsabile Analisi Settoriali e Territoriali UniCredit che ha presentato uno studio sull’andamento e sulle caratteristiche del settore nella regione. Per parlare di prospettive di sviluppo e nuove iniziative da mettere in campo a sostegno del settore agricolo, hanno preso parte alla tavola rotonda, Mauro Di Zio, Presidente CIA Abruzzo, Concezio Gasbarro, Presidente Confagricoltura Abruzzo, Tiziana La Monaca, Responsabile Unicredit Abruzzo, Domenico Pasetti, Presidente Coldiretti Abruzzo. Le conclusioni sono state di Mario Fiumara, Vice Responsabile UniCredit Centro Italia. “L’agricoltura – ha commentato Fiumara – e’ uno dei settori caratterizzati dalle migliori prospettive per il futuro, grazie alla crescente domanda e alla relativa stabilita’ dei prezzi. Il ‘Made in Italy’ viene inoltre percepito come fattore distintivo e sinonimo di qualita’ ma sono necessari investimenti a tutti i livelli (produzione, commercializzazione) per sfruttare appieno tale vantaggio. Gli imprenditori del settore hanno dunque davanti sfide impegnative che potranno affrontare mettendosi in gioco, ma anche con l’aiuto delle associazioni di categoria e naturalmente di una banca che li sostiene. Con UniCredit per l’Agricoltura – ha spiegato Fiumara – intendiamo appunto fornire loro gli strumenti finanziari necessari perche’ possano cogliere appieno tutte le opportunita’ che i mercati, nazionali e internazionali, offriranno”. Sono 1.887 le aziende agricole regionali (3% del totale) che svolgono attivita’ remunerative diverse da quella agricola ma ad essa connesse. Il 29% delle aziende abruzzesi che diversificano si dedica all’Agriturismo (540 aziende). Nonostante la flessione degli arrivi negli agriturismi dell’Abruzzo (-7% nel 2012-2008, per via del sisma del 2009) l’agriturismo rappresenta un’opportunita’ per promuovere le produzioni regionali e per attivare una domanda indotta soprattutto dalle presenza straniere (1 turista su 4 in agriturismo e’ non italiano). Rispetto al contesto nazionale si registra una maggiore propensione alla vendita diretta al consumatore (41% contro il 26%).

Print Friendly, PDF & Email