Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia, spending review? 700 ml ai forestali della sicilia, 1 per ogni 10 abitanti

Italia, spending review? 700 ml ai forestali della sicilia, 1 per ogni 10 abitanti

Giovedì mattina, solito cliché: colazione, e subito una ricca rassegna stampa. Mi soffermo su un’inchiesta di Panorama che riguarda il cosiddetto “Laboratorio Sicilia”. Si tratta di un approfondimento del settimanale dal titolo significativo:«Tutti forestali». «In Sicilia ci sono 26 mila persone pagate per occuparsi dei boschi». Addirittura, continua l’ottimo Antonio Rossitto di Panorama, «in un solo paese, nove uomini su 10 vivono di questo». 
A Godrano, un paesino a pochi chilometri dal capoluogo siciliano, su 1.096 abitanti ci sono 196 forestali. In sostanza per un territorio di circa 2 mila ettari troviamo all’incirca lo stesso numero di forestali del Molise. Ma non è finita, fa sapere l’inchiesta di Panorama. «A Pioppo, frazione di Monreale, 2.366 abitanti, ci sono 383 addetti: poco meno dei 404 al servizio in Piemonte». Stessa musica anche dall’altro capo dell’isola. A Sortino, paesino del siracusano, che conta 9 mila abitanti, troviamo 437 forestali. E pensare che nell’intera Lombardia se ne contano poco più di 460», ironizza Rossitto. 
Ma il dato più scandaloso risulta essere il costo del corpo forestale. Partendo da una base 580 milioni di euro l’anno, cui vanno aggiunti i 113 milioni necessari per gli stipendi dei 2.709 assunti a tempo determinato: guardie, braccianti e amministrativi. La spesa complessiva «sfiora  700 milioni all’anno». 
Tra i questi ci sono i cosiddetti “precari dei boschi”. Un drappello di  forestali ai quali la Regione rinnova annualmente il contratto. I “precari dei boschi” lavorano sei mesi l’anno: iniziano a metà giugno, e finiscono a dicembre. E nei sei mesi in cui sono a riposo paga l’Inps. Però.
Tuttavia, al netto del numero “spaventoso” di forestali, al sottoscritto è successo proprio giovedì mattina un episodio. Caltanissetta, città nella quale vivo, è stata vittima di un incendio che è durato all’incirca 48 ore. Anche la stampa nazionale ha dedicato parecchio spazio all’episodio. Il sottoscritto, a metà mattinata, telefona al corpo forestale per segnale un piccolo incendio a pochi metri dalla mia abitazione. Sono le 10:30, quando effettuo la chiamata. 
Passano i minuti, l’incendio cresce, e del corpo forestale non c’è traccia. Fortunamente, con l’aiuto di alcuni vicini, poniamo fine all’incendio. Altrimenti, se avessi atteso l’arrivo del corpo forestale, sarebbe stata la fine. E meno male che solo nell’isola il corpo forestale conta 26 mila dipendenti…
Da LInkiesta

Print Friendly, PDF & Email