Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia: regole comuni per transazioni bancarie in UE

Italia: regole comuni per transazioni bancarie in UE

Il Parlamento europeo ha votato a favore del regolamento SEPA, lo spazio europeo dei pagamenti, che semplifica le transazioni in euro tra istituti bancari.
635 eurodeputati (solo 17 i voti contrari e 31 gli astenuti) hanno detto sì alle nuove regole da cui si attendono risparmi pari a 123 miliardi di euro in 6 anni e dovranno essere recepite dalle banche entro il 1° febbraio 2014.
Il nuovo regolamento stabilisce regole comuni per il trasferimento di denaro tra banche in euro, con vantaggi per cittadini e imprese, in termini di abbattimento dei costi per le operazioni transfrontaliere e di maggiore rapidità e sicurezza dei pagamenti. Il SEPA permetterà di effettuare pagamenti verso qualsiasi Paese utilizzando un solo conto bancario, come se si trattasse di un’operazione a livello nazionale, e le banche non potranno applicare politiche dei costi discriminatorie per i bonifici in base all’ammontare del trasferimento.
A titolo esemplificativo, i cittadini che lavorano in uno Stato estero potranno ricevere lo stipendio sul conto del paese d’origine o pagare le bollette in un Paese attraverso un conto detenuto in un altro; per le imprese non sarà più necessario aprire conti bancari in ogni Paese in cui si effettuano transazioni. La concorrenza internazionale tra fornitori di servizi dovrebbe, così, abbassare i prezzi. La nuova normativa sarà ora esaminata dal Consiglio dei ministri Ue, cui spetta l’approvazione definitiva.

Print Friendly, PDF & Email