Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia. Patent Box: come stimare i beni immateriali? Ecco la bozza del documento di discussione

Italia. Patent Box: come stimare i beni immateriali? Ecco la bozza del documento di discussione

Come stimare i beni immateriali in relazione al nuovo regime opzionale di tassazione previsto dal decreto attuativo del Patent Box? L’OIV – Organismo Italiano di Valutazione ha pubblicato e reso disponibile sul proprio sito istituzionale la bozza del documento di discussione riguardante i criteri per la stima del contributo economico dei beni immateriali usati direttamente ai fini del regime di Patent Box. Il documento dell’OIV vuole proporre delle riflessioni per gli esperti di valutazione, per orientare la professione verso soluzioni coerenti e condivise senza tuttavia prescrivere alcun principio vincolante o sostitutivo rispetto agli standard internazionali dell’OCSE

L’OIV sottolinea in premessa al documento del 4 dicembre 2015 di essere stato sollecitato a fornire riflessioni utili alla individuazione del contributo economico al reddito di impresa dei beni immateriali usati direttamente dalle società stesse, in relazione al nuovo regime opzionale di tassazione dei redditi derivanti dall’utilizzo di beni immateriali noto sotto il nome di Patent Box (Decreto Attuativo 30 luglio 2015).

L’OIV ricorda che l’individuazione del contributo economico di un bene immateriale al reddito d’impresa richiede infatti analisi che gli esperti di valutazione sono chiamati a compiere quando debbono stimare il valore dei beni immateriali.
L’art. 12 del Decreto Attuativo 30 luglio 2015 riguardante la disciplina del Patent Box stabilisce che il contributo economico al reddito d’impresa del bene immateriale, è determinato sulla base degli standard internazionali rilevanti elaborati dall’OCSE con particolare riferimento alle linee guida in materia di prezzi di trasferimento .
Pertanto l’OIV precisa che In nessun modo le riflessioni riportate nel documento intendono interpretare o integrare gli standard internazionali elaborati dall’OCSE; piuttosto il documento intende fornire ai soli esperti di valutazione coinvolti nella stima del contributo economico di beni immateriali utilizzati direttamente dalle imprese, alcune indicazioni utili a garantire coerenza fra i criteri di valutazione dei beni immateriali internazionalmente riconosciuti e gli standard internazionali dell’OCSE in tema di transfer pricing.
Di conseguenza, i contenuti del documento, anche nella versione definitiva, non saranno vincolanti.
La sola finalità dei Discussion Paper è quella di orientare la professione verso soluzioni coerenti e condivise, senza tuttavia prescrivere alcun principio da seguire.
L’OIV ha ritenuto opportuno pubblicare la bozza di discussion paper con la finalità di raccogliere lettere di commento e giungere poi alla pubblicazione di una versione finale del documento stesso che possa costituire un riferimento condiviso dalla comunità professionale di riferimento e come tale possa orientare gli esperti di valutazione in questo particolare ambito di analisi.
Il documento tratta solo gli aspetti che sono rilevanti per gli esperti di valutazione e non affronta le molte tematiche di rilevo sotto il profilo fiscale, organizzativo, legale, di controllo di gestione che interessano il nuovo regime di Patent Box.

Print Friendly, PDF & Email