Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia, fisco: approvato decreto, tutte le novità

Italia, fisco: approvato decreto, tutte le novità

Non solo l’Imu alla Chiesa, nel decreto approvato dal consiglio dei ministri sono molte le novità. Ecco le più importanti
 Deroga limite contante per turisti –  Deroga alla limitazione del contante al di sopra della soglia di 1.000 euro per gli stranieri non comunitari residenti fuori dal territorio italiano.  
Imu ridotta per le case all’estero –   L’imposta non è dovuta se il suo importo calcolato non supera i 200 euro. Inoltre per gli italiani che lavorano all’estero per lo Stato (es. diplomatici) si prevede la riduzione dell’aliquota di 0,4 punti percentuali (ma solo per il periodo in cui si lavora all’estero). Viene anche riconosciuta la detrazione (200 euro) se l’immobile è adibito ad abitazione principale.  
Tracciabilità –    Pensionati e lavoratori del pubblico impiego avranno quasi due mesi in più per munirsi di un conto corrente bancario o postale su cui verranno accreditati pensioni e stipendi superiori ai 1.000 euro. La deadline è slittata al 1 maggio.  
Tares –    Il nuovo tributo comunale sui rifiuti e sui servizi è corrisposto, per le unità immobiliari a destinazione ordinaria, sulla base dell’80% della superficie catastale.  
Stop a partire Iva inattive  – Arriva la cessazione d’ufficio nel caso in cui il contribuente non fornisca elementi aggiuntivi rispetto a quelli presenti nell’anagrafe tributaria. Se non le motivazioni non sono ritenute valide l’Agenzia procede d’ufficio alla cessazione.
Torna l’elenco fornitori: salta la soglia di tremila euro dello spesometro per le comunicazioni ai fini Iva e torna invece l’elenco clienti-fornitori. Ci sarà una sola comunicazione per ciascun cliente al mese e non più una singola comunicazione per ciascuna operazione. Per le operazioni per le quali non è previsto l’obbligo di emissione della fattura, la comunicazione telematica è dovuta solo per le operazioni di importo non inferiore ad euro 3.600, Iva inclusa. 
 Rate flessibili debiti Equitalia – Prevista la rateazione flessibile. Il contribuente, qualora decadesse la rateazione accordata, potrà comunque accedere alla rateazione per momentanea difficoltà economica con tre soluzioni: piani di ammortamento a rata crescente fin dalla prima richiesta di dilazione; esclusione della decadenza dal beneficio per mancato pagamento della prima rata ovvero di due rate successive; la decadenza opera solo in caso di mancato pagamento di due rate consecutive; divieto di iscrivere ulteriori ipoteche oltre la prima.  
Capitali scudati –  Prorogato dal 16 febbraio al 16 maggio il termine per il pagamento della tassa sull’anonimato per chi ha aderito alla scudo fiscale. 
 Black list  – L’obbligo di comunicazione per le operazioni da e verso i Paesi della cosiddetta ‘black list’scatterà solo per importi superiori a 500 euro.
Via i mini debitii –  Viene portata a 30 euro la soglia al di sotto della quale viene abbandonata la riscossione dei crediti tributari erariali e locali; finora la soglia era di euro 16,53.  
Pubblicità provvedimenti monopoli Stato – Anche l’Azienda Autonoma dei Monopoli di Stato deve pubblicare i provvedimenti nel proprio sito internet. Tali provvedimenti avranno valore legale e non necessiteranno della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. 
Contratti pubblici – Il contribuente ammesso a reateizzazione del debito tributario è considerato a tutti gli effetti adempiente e saranno gli uffici finanziari a rilasciare le apposite certificazioni per partecipare a gare di affidamento di concessioni e di appalti.
Salta il fondo riduzione tasse – E’ saltato il fondo per la riduzione delle tasse con i proventi della lotta all’evasione, previsto in uno degli articoli della bozza del decreto. La bozza circolata nei giorni scorsi prevedeva che dal 2014 le entrate in arrivo dalla lotta all’evasione fiscale nei prossimi due anni sarebbero state destinate a misure a favore delle fasce deboli, in particolare per le detrazioni fiscali per i familiari a carico.

Print Friendly, PDF & Email