Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia, crisi: ai minimi la fiducia dei consumatori

Italia, crisi: ai minimi la fiducia dei consumatori

Ai minimi storici la fiducia dei consumatori nella propria situazione personale che a dicembre scende da 90,9 a 90,7: tale indice, rileva l’Istat, e’ relativo al clima personale mentre aumenta quello riferito al clima economico (da 69,7 a 72,9) che aveva toccato il livello piu’ basso dal gennaio 1996 cioe’ da quando sono iniziate le serie storiche. Complessivamente, l’indice del clima di fiducia dei consumatori passa da 84,9 a 85,7. 
   Gli analisti stimavano una variazione dell’indice tra 83,5 a 85,5 punti. Migliorano sia i giudizi che le aspettative sulla situazione economica dell’Italia (da -133 a -132 e da -64 a -60 i relativi saldi). Le attese sulla disoccupazione sono in diminuzione (da 113 a 104 il saldo). 
   Le opinioni e le attese sulla situazione economica della famiglia migliorano (da -75 a -74 e da -35 a -33 i rispettivi saldi). Il saldo dei giudizi sul bilancio familiare diminuisce (da -25 a -29). I giudizi sulle opportunita’ attuali di risparmio sono in diminuzione, mentre le possibilita’ future registrano un miglioramento (da 143 a 136 e da -94 a -92 i rispettivi saldi). I giudizi sull’opportunita’ all’acquisto di beni durevoli migliorano leggermente (da -111 -110 il saldo). Il saldo dei giudizi sull’evoluzione recente dei prezzi al consumo e’ in miglioramento (da 69 a 54). Le valutazioni sull’evoluzione nei prossimi dodici mesi indicano un netto miglioramento della dinamica inflazionistica (da 28 a 13 il saldo). A livello territoriale il clima di fiducia aumenta nel Nord-est, al centro e nel Mezzogiorno mentre, diminuisce nel Nord-ovest.

Print Friendly, PDF & Email