Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia. Contenzioso tributario, ricorsi in calo del tre per cento nel 2013

Italia. Contenzioso tributario, ricorsi in calo del tre per cento nel 2013

Nel 2013 diminuisce il contenzioso tributario: i ricorsi presentati alle Commissioni tributarie sono passati da 264.751 nel 2012 a 256.814, registrando una diminuzione del 3% (pari a 7.937 in meno). Lo rende noto il Tesoro, nella Relazione sul monitoraggio dello stato del contenzioso tributario e sull’attivita’ delle Commissioni tributarie. In calo anche i ricorsi pendenti (-7,35%). La riduzione dei ricorsi, spiega il ministero dell’Economia in una nota, “e’ dovuta principalmente al minor numero, in termini assoluti, di controversie presentate presso le Commissioni tributarie provinciali; in termini percentuali, il calo dei ricorsi presentati rispetto all’anno precedente e’ pari a circa il 3% nel primo grado di giudizio (da 209.173 a 202.107), ed a circa il 2% nel secondo grado di giudizio (da 55.578 a 54.707)”.  Il contenzioso relativo al primo grado, avente come controparte l’Agenzia delle entrate, nelle controversie di valore inferiore o uguale a 20 mila euro, registra una diminuzione di circa il 22% rispetto al 2012. Tale riduzione e’ attribuibile agli effetti prodotti dall’entrata in vigore dell’istituto del reclamo/mediazione, che ha consentito per la prima volta il raggiungimento di un valore assoluto del numero dei ricorsi presentati in primo grado inferiore alle centomila unita’. Il totale dei ricorsi definiti nel 2013 mostra un leggero aumento dello 0,5% (pari a 307.059), rispetto al 2012 (pari a 305.611), dovuto all’immissione nelle funzioni di circa 500 nuovi giudici tributari. Il 2013 evidenzia una diminuzione del numero complessivo delle controversie pendenti presso le Commissioni tributarie di primo e secondo grado del 7,35% (da 683.974 nel 2012 a 633.729 nel 2013). Analizzando il grado di anzianita’ degli stessi, i dati mostrano che il 59,38% (pari a 376.298) e’ in giacenza da meno di 2 anni, il 31,80% (pari a 201.555) lo e’ da un periodo compreso tra i 2 e i 5 anni e l’8,82% (pari a 55.876) da piu’ di 5 anni. Il valore complessivo dei ricorsi presentati nel 2013 e’ di poco superiore a 35 miliardi di euro e quello medio e’ pari a circa 138 mila euro; il totale delle controversie definite nel 2013 e’ di poco superiore a 36 miliardi di euro e il loro valore medio e’ pari a circa 118 mila euro.

Print Friendly, PDF & Email