Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia, consumi: aumenta costo spesa

Italia, consumi: aumenta costo spesa

L’inflazione a gennaio registra una leggera frenata, passando al 3,2% dal 3,3% di dicembre. Ma resta ampia la forbice tra il livello complessivo dei prezzi al consumo e il carrello della spesa (+4,2%), fatto da tutti i prodotti acquistati con maggiore frequenza, dagli alimentari ai carburanti. A segnare i rialzi più forti sono, infatti, il pieno, il caffé, lo zucchero.Le stime provvisorie dell’Istat su inizio anno, appare chiaro come siano le piccole spese quotidiane si fanno sentire. E anche se non si esce di casa, i rincari, colpiscono comunque: le spese legate all’abitazione (bollette, condominio, affitto, riscaldamento) salgono del 7,3%.

Se questi sono i rialzi annui, non meno rilevanti sono quelli congiunturali, totalizzati nel giro di un mese (da dicembre a gennaio), con il tasso d’inflazione che sale dello 0,3% e la lista della spesa dello 0,8%, come non accadeva, da un anno.

A segnare aumenti record sono benzina (+4,9%) e gasolio (+4,7%). Insomma, per i carburanti gennaio si conferma un mese salatissimo, tanto che su base annua la crescita sembra senza controllo, +17,4% per la verde e addirittura +25,2% per il diesel, ai massimi da almeno il 2008. Aumento a doppia cifra anche per caffé(+16,5%) e zucchero (+15,9%), che così continuano la corsa iniziata già lo scorso anno.

Anche il gasolio per il riscaldamento (+15,1%) e le bollette hanno registrato delle vere e proprie impennate (gas +15,4, luce +11,3%).

Buone notizie dai ribassi delle spese finanziarie e bancarie, grazie all’eliminazione dell’imposta di bollo sui conti corrente sotto i 5 mila euro (-6,5% in in solo mese).

Print Friendly, PDF & Email