Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia: attività finanziarie famiglie giù del 3%

Italia: attività finanziarie famiglie giù del 3%

Le attivita’ finanziarie delle famiglie italiane sono diminuite del 3% nel quarto trimestre 2011: bene i titoli pubblici, male azioni e fondi comuni. Dagli ultimi dati disponibili sulle attivita’ finanziarie delle famiglie emerge come tale aggregato ammonti a 3.549 miliardi di euro nel quarto trimestre 2011, con una contrazione su base annua del 3,1%. Stabile ed in crescita la dinamica di biglietti, monete e depositi bancari (sia a vista che a tempo), che ha segnato una variazione tendenziale di +0,3%; la quota di questo aggregato sul totale delle attivita’ finanziarie delle famiglie risulta pari al 31,5% (30,5% nel quarto trimestre 2010). I dati sono contenuto nel Rapporto mensile dell’Abi diffuso oggi. Le obbligazioni pubbliche e private sono aumentate del 4,4%, con una forte crescita delle obbligazioni pubbliche (+27,7%). La quota di questo aggregato sul totale delle attivita’ finanziarie delle famiglie risulta essere pari al 20,4% (19% nel precedente anno). 
   Le assicurazioni ramo vita, fondi pensione e TFR, che hanno segnato una variazione tendenziale solo marginalmente positiva (+0,4%). La quota di questo aggregato risulta pari al 18% (17,4% nello stesso periodo dell’anno precedente). 
   In flessione – prosegue il Rapporto Abi – le quote di fondi comuni (-11,2% su base annua). La quota di questo aggregato sul totale delle attivita’ finanziarie delle famiglie risulta essere pari al 5,9% (6,4% nello stesso periodo dell’anno precedente). Le azioni e partecipazioni (-15,3%). La quota di questo aggregato risulta pari al 19,8% (22,7% nel terzo trimestre del 2010).

Print Friendly, PDF & Email