Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeINTERVISTA A LUCIANO GALLINO

INTERVISTA A LUCIANO GALLINO

Il P.I.L. cresce, il debito pubblico diminuisce, il reddito pro capite cresce,  il tasso di disoccupazione è sempre più basso ma questi dati da dove escono quando noi vediamo che nella realtà quella quotidiana, ci guardiamo intorno e la gente è disoccupata, guardiamo il debito pubblico degli enti locali e vediamo che dire che è quadruplicato è dire un eufemismo, quindi tutti i dati che abbiamo visto positivi da dove escono?

Bisogna tener  presente che i dati sull’occupazione, sul P.I.L. vengono da fonti completamente diverse, perché la forza lavoro o meglio il numero degli occupati viene o meglio veniva perché l’ISTAT proprio pochi mesi fa ha cambiato metodo, veniva da rilevazioni trimestrali fatte su un campione di 200mila famiglie alle quali venivano fatte domande molto semplici, se lavora o no se ha un occupazione o no in quel momento se ha lavorato o no nella settimana precedente e cosi via. Questo da certi risultati tenendo conto che è un campione e che l’ISTAT non ha mai pubblicato la variabilità del campione, perché un campione per quanto ben costruito, in quanto ampio e di 200mila persone, è sempre un campione che si colloca tra un valore minimo ed un valore massimo, questo L’ISTAT non  lo ha mai indicato. L’ultima rilevazione nota è sulla variabilità del campione che bisogna vedere in dettaglio. Il pil è valutato in modo………..si tiene conto del valore aggiunto dei prezzi ed anche  dell’economia sommersa  si cerca di stimare un suolo molto più numeroso di un campionario, più efficace dell’andamento dell’economia italiana che non…………..

Questo che cosa comporta?

Comporta che ne sappiamo un po’ meno, è come guidare di notte in una strada non del tutto, non mi pare un buon segno

 

 

Biografia

Considerato uno dei maggiori esperti italiani nello studio del rapporto fra le nuove tecnologie e la formazione, Luciano Gallino è Professore ordinario di Sociologia presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Torino.

Dal 1987 è Presidente del Centro Interdipartimentale Servizi Informatici e Telematici per le Facoltà Umanistiche (CISI – http://www.cisi.unito.it ), che si occupa del modo in cui le nuove tecnologie incidono sulla formazione, la ricerca, la didattica.

Presiede il Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione della Facoltà di Scienze della Formazione, ed è direttore dei “Quaderni di Sociologia”.

Come sociologo si è da sempre occupato di rapporti tra tecnologia e cultura. Autore di numerose ricerche nel campo della sociologia del lavoro e dell’industria, Luciano Gallino ha dedicato molti dei suoi studi ai processi d’interazione uomo-macchina e all’intelligenza artificiale.

I suoi principali campi di ricerca sono la teoria dell’azione e teoria dell’attore sociale; le implicazioni sociali e culturali della scienza e della tecnologia; gli aspetti socio-culturali delle nuove tecnologie di telecomunicazione.

 

 

Bibliografia

Tra le sue pubblicazioni ricordiamo:

  • Se tre milioni vi sembran pochi sui modi per combattere la disoccupazione, 1998, Einaudi, Torino.(a cura di), Manuale di Sociologia, II ed., 1997, Utet, Torino. Autore dei seguenti capitoli: 1. Funzioni sociali e culturali della sociologia; 2. Fonti ausiliarie di conoscenza della sociologia; 4. La struttura dell’azione sociale; 5. L’evoluzione socioculturale; 10. La coesistenza delle formazioni sociali; 16 La comunicazione.
  • Modelli del mondo e modelli di relazione tra le scienze. Prospettive di applicazione a sistemi tecnologici, in M. Talamo (a cura di), Oltre le due culture. Scienze socio-umane – Scienze naturali – Sperimentazione Simulazione, Rubettino, 1997, Catanzaro.
  • Lavorare e studiare in Netropolis: Internet come strumento di Formazione permanente, in P. Terna (a cura di), La formazione e il lavoro al tempo delle reti telematiche, Rosenberg & Sellier, 1997, Torino.
  • Personalità e società, in Enciclopedia delle Scienze Sociali, vol. VIII Istituto della Enciclopedia Italiana, 1997, Roma.
  • Mercato e società, in Enciclopedia del Novecento. II Supplemento, Istituto della Enciclopedia Italiana, 1997, Roma.
  • Stratificazione sociale, in Enciclopedia del Novecento. II Supplemento, Istituto della Enciclopedia Italiana,1997, Roma.
  • Lavoro, qualificazione e formazione nel telecosmo, in “Nuova Secondaria”, vol.XIV, nr. 5 e 6, 1997.
  • Personalità e Società, in Enciclopedia delle Scienze Sociali, Istituto della Enciclopedia Italiana, vol. VI, 1996, Roma.
  • Mercato e Società, in Enciclopedia del Novecento,1996, Roma.
  • Il gioco delle rappresentazioni culturali di scopi e referenti dell’azione nella mente dell’attore, in P. Borgna (a cura di), Corpi in azione. Sviluppi teorici e applicazioni di un modello dell’attore sociale, Rosenberg & Sellier, Torino, 1995, pp. 63-88.
  • La progettazione di ambienti di apprendimento ciberspaziali, in G. Ricciardi (a cura di), Scrivere comunicare studiare con le nuove tecnologie, 1995, Torino, Bollati Boringhieri, pp. 120-136.
  • Le classi sociali tra gli anni Trenta e gli anni Cinquanta. Un tentativo di quantificazione e di comparazione, in A. Del Boca, M. Legnani e M.G. Rossi (a cura di), Il regime fascista. Storia e storiografia, 1995, Bari, Laterza, pp. 399-413.
  • Formazioni economico-sociali, in Enciclopedia delle Scienze Sociali, Istituto della Enciclopedia Italiana, vol. IV, Roma, 1995, pp. 188-199.
  • Modificazioni indotte dalle tecnologie biomediche nello spazio d’azione dell’attore, “Materiali per una storia della cultura giuridica”, XXIV, n. 1, 1994, pp. 143-159.
  • Tecnologia/occupazione: la rottura del circolo virtuoso, “Quaderni di Sociologia”, XXXVIII-XXXIX, n. 7, 1994-95, pp. 5-15.
  • Manuale di sociologia, (diretto da), 1994, Torino, UTET Libreria.
  • Rivoluzione, in Enciclopedia Italiana, V appendice, Roma, 1995, pp. 548-552.
  • L’incerta alleanza. Modelli di relazioni tra scienze umane e della natura, 1992, Torino, Einaudi.
  • L’attore sociale: biologia, cultura e intelligenza artificiale, 1987, Torino, Einaudi
  • La sociologia: concetti fondamentali, 1989, Torino, UTET Libreria.
  • Mente, comportamento e intelligenza artificiale,1984, Milano, Edizioni di Comunità.
  • La società: perché cambia, come funziona. Un’introduzione sistemica alla sociologia, 1980, Torino, Paravia
  • Dizionario di sociologia, 1978 (prima ed.), Torino, UTET.
  • Indagini di sociologia economica e industriale, 1972, Milano, Edizioni di Comunità.
  • Indagini di sociologia economica, 1972, Milano, Edizioni di Comunità.
  • Questioni di sociologia, 1969, Milano, Edizioni di Comunità.
  • Personalità e industrializzazione, 1968, Torino, Loescher.
Print Friendly, PDF & Email

Condividi