Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeINDUSTRIA E AMBIENTE:ISO 14000 E IL REGOLAMENTO COMUNITARIO 1836/93 (EMAS)

INDUSTRIA E AMBIENTE:ISO 14000 E IL REGOLAMENTO COMUNITARIO 1836/93 (EMAS)

La certificazione dei sistemi di gestione Ambientale è oggi fondamentale per incentivare la realizzazione di sistemi di qualità aziendali, di sistemi di gestione integrati (qualità, ambiente e sicurezza) e per rafforzare l’apparato produttivo in un sistema economico basato su regole di mercato.

Le attività industriali guardano sempre con crescente interesse alle problematiche ambientali ed in questa prospettiva la norma ISO 14000 e il Regolamento Comunitario Emas, offrono molte garanzie.

L’Unione Industriali della Provincia dell’Aquila con un affollatissimo convegno, tenutosi presso la propria sede, ha offerto la possibilità di un chiarimento e di un confronto tra tutti gli operatori del settore e gli imprenditori.

Il Presidente Cav. Lav. Donato Lombardi ha salutato tutti gli astanti, sottolineando con forza che “in Italia si è arrivati in ritardo e male al concetto di industrializzazione ed i danni che si sono apportati all’ambiente sono irreparabili, si è avuto poco rispetto per ciò che c’era intorno”.

“La Certificazione”, ha continuato, “deve essere per noi imprenditori una necessità, una necessità che deve venire dal di dentro”.

I lavori sono stati aperti dal Dr. Marino D’Amico, consulente sistemi di gestione ambientale Wise s.r.l. che ha affermato che ”già esiste nelle aziende un sistema di gestione ambientale, perché bisogna rispettare la normativa vigente”. La certificazione è un passo in più, ma oggi è necessaria sia perché ogni azienda deve avere una politica ambientale, sia perché essa è richiesta da molti mercati”.

Per l’Ing. Carmine Lamanna, responsabile D.N.V., il dualismo tra Iso 14000 e Regolamento Emas è solo geografico: Emas è più diffuso nei paesi di lingua tedesca, l’Iso 14000 in quelli di lingua anglosassone, anche se uno non esclude l’altro.

In Italia le aziende certificate ISO 14000 sono circa centocinquanta, soprattutto da Roma va verso il Sud Italia e molte di esse sono piccole.

Anche la F.I.R.A.. la finanziaria regionale, rappresentata nel convegno dalla Dr.ssa Gabriella Pagano, guarda con favore a tale certificazione e concretamente, con la L. Regionale n.99/99, darà a molte aziende la possibilità di capitalizzarsi per migliorare la capacità delle PMI e renderle competitive nei confronti delle altre realtà nazionali ed internazionali

La certificazione ambientale è quindi un passo necessario atto a rafforzare l’apparato produttivo in un sistema basato sulle regole di mercato e molte aziende dovrebbero decidersi a farlo.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi