Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeImprenditore edile dell’Abruzzo

Imprenditore edile dell’Abruzzo

E’ assolutamente necessario che le forze politiche regionali si coalizzino per creare un fronte unico. Imprenditori, sindacati e politici devono costituire un comitato di lotta per far fronte alla soluzione dei problemi più urgenti che affliggono le nostre aziende. E mi riferisco non solo alla questione degli sgravi, ma anche al lavoro nero, alla rottamazione edilizia e alle nuove tasse imposte con l’Irap.

Angelo Staniscia

senatore del PDS

Il Governo non restituirà i seicento miliardi agli imprenditori in un momento tanto difficile. Il contenimento della spesa pubblica è uno degli obiettivi prioritari al quale è orientata l’intera politica economica e una decisione a noi favorevole è assolutamente impensabile. Inoltre, non sarà difficile per il Governo mantenere la posizione assunta, dal momento che la stessa UE ritiene illegittima la concessione degli sgravi concessi alle imprese abrruzzesi.

Giovanni Di Fonzo

deputato del PDS

Per l’Abruzzo c’era un’unica via d’uscita: la concessione del 92.3 c. E per ottenere questo la strada era quella della contrattazione perché, in caso contrario, avremmo rischiato solo di aprire una frattura con il Governo. La situazione era, ed è, delicatissima ed esige diplomazia e moderazione.

Angelo De Cesare

presidente dei Giovani Costruttori

La mancata concessione dei contributi ha alterato il mercato perché il costo del lavoro preventivato dalle imprese in fase di appalto non è più lo stesso: è più alto di quello che si era ritenuto allora. Tutti abbiamo confidato nella concessione degli sgravi e adesso dobbiamo fare i conti con una situazione diversa da quella che si era stata prospettata.

Vincenzo Cerulli Irelli

deputato PPI

Bisogna dimostrare che l’Abruzzo ha subìto una decisione ingiusta con l’esclusione dall’obiettivo 1: la non concessione degli sgravi è stata solo una conseguenza. Ora, è importante unire le forze di tutti per riottenere che la nostra economia torni ad essere sostenuta.

 

 

Dino Di Vincenzo

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi