Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiGuardiagrele. Rosica, presidente P.I. Confindustria Chieti: puntando sull’arte investiamo sul futuro

Guardiagrele. Rosica, presidente P.I. Confindustria Chieti: puntando sull’arte investiamo sul futuro

Domenica 16 dicembre, alle 11.00 presso il Cinema Garden di Guardiagrele, avrà luogo la presentazione de “L’incoronazione della Vergine” di Nicola da Guardiagrele, copia realizzata per il portale del Duomo di Santa Maria Maggiore. Un evento che vede fra gli sponsor la Cometa di Pietro Rosica, presidente delle piccole imprese di Confindustria Chieti nonché vicepresidente dell’Ente Mostra dell’artigianato artistico abruzzese.

Per dimostrare che arte ed economia possono procedere di pari passo, aiutandosi l’un l’altra per investire e crescere insieme. 

Come si sposa l’economia con l’arte?

Siamo in una situazione in cui le imprese sono ferme, gli investimenti sono bloccati. Ma ci rimane un patrimonio che finora non è stato sfruttato come avrebbe dovuto: è il patrimonio artistico. Quello italiano vale l’85% di quello presente in tutto il mondo. Come imprese, stiamo soffrendo troppo per la concorrenza, spesso sleale, dei mercati e dei prodotti asiatici: ma ci stiamo distraendo dal nostro patrimonio. Nel 2013, negli Stati Uniti, ci sarà l’anno della cultura italiana: se questo accadesse in 5 Stati di 5 continenti, diventerebbe un investimento molto più che vantaggioso per l’intera economia italiana.

 

Perchè non è andata così, allora?

Perchè è un investimento che deve essere fatto attraverso una rete capillare e diffusa sul territorio. Ogni paese, anche il più piccolo, ha cultura, tradizioni, monumenti, chiese, personaggi che, se messi in rete col territorio, possono creare un circolo virtuoso, da sottoporre al mercato turistico.

Se salveremo il patrimonio artistico e lo valorizzeremo, creeremo posti di lavoro e riaffermeremo il grande valore storico dell’Italia. Se puntiamo sull’arte, se investiamo nel nostro patrimonio artistico e culturale, puntiamo dritti verso il futuro.

 

Con “L’incoronazione della Vergine” la lunetta del portale gotico di Santa Maria Maggiore in Guardiagrele, risalente al XV secolo, torna agli antichi fasti. Perchè ha scelto quest’opera?

Io vivo a Guardiagrele e, come ogni territorio, credo che il mio paese abbia delle peculiarità che lo rendono unico.

Nicola da Guardiagrele fu un grande pittore del Rinascimento italiano, da riscoprire, ridiscutere, portare di nuovo alla ribalta. Non bisogna dimenticare che nella Sala Otto del Bargello,insieme a Donatello, c’è un’opera di Nicola da Guardiagrele, tra i grandi del Rinascimento Italiano. La sua scuola d’arte era arrivata ad avere 67 persone nel 1430.

E’ un motivo e un vanto in più per riscoprire Guardiagrele e il suo territorio in quanto chiese, piazze, gastronomia, tradizioni, culto.

E uno stimolo in più per fare rete: Guardiagrele è in un contenitore che, legandosi ad altre iniziative sul territorio, potrebbe proporre un tipo di turismo d’ampio respiro, rigorosamente made in Italy.

 

La copia è stata commissionata da lei ad un team esperto di laboratori industriali, con l’impiego delle più sofisticate tecnologie, dall’impressione fotografica sull’originale medioevale al calcolo matematico delle proporzioni, fino alla realizzazione degli stampi e la colata a pressione in bronzo. Anche la matematica si intreccia con l’arte e l’economia?

L’opera autentica è nel museo, per evitare che si deteriori ulteriormente: la sua pietra, originaria della Majella, è stata seriamente provata dal passare dei secoli. Ma la copia è perfetta perchè studiata e riprodotta tramite concetti matematici.

Il mondo è fatto di numeri. L’iniziativa di domenica dimostra che la matematica può abbracciare l’arte, l’economia, la medicina, la filosofia e tutti i più disparati aspetti della vita sociale, perchè porta al confronto, alla sfida e all’uso dell’ingegno.

 

Parteciperanno:

Pietro Rosica, vicepresidente dell’Ente Mostra dell’artigianato artistico abruzzese

Philippe Daverio, storico dell’arte e celebre curatore del programma televisivo Passepartout

Gianfranco Gorgoni, fotografo

dott. Sandro Salvi, Sindaco di Guardiagrele

dott.ssa Lucia Arbace, Soprintendente per i BSAE dell’Abruzzo

Print Friendly, PDF & Email