Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoGiulianova: non si placano polemiche intorno a Ente Porto

Giulianova: non si placano polemiche intorno a Ente Porto

Il livore di cui è intriso il suo ultimo attacco a Vasanella non si addice a chi, come lui, senza alcuna militanza, senza alcun merito, colleziona incarichi ben retribuiti affidatigli da chi non è stato avaro nemmeno con i suoi familiari”. Va giù pesante Il vicecoordinatore PdL di Giulianova Iole Del Re. L’obiettivo dell’attacco è Gianluca Antelli, consigliere comunale, anch’egli del PdL, che ha criticato apertamente la nomina del coordinatore del PdL giuliese Paolo Vasanella alla guida del’Ente Porto: “L’attacco ingiustificato è privo di fondamento, e a nostro parere, è sintomatico di un vero e proprio delirio di onnipotenza: Questo ragazzo voleva fare il Presidente dell’Ente Porto? Il Coordinatore del Pdl? Il candidato Sindaco? Pare di si…Spesso di ingordigia si muore e, visto il fallimento delle sue precedenti azioni politiche, vedi lista Obiettivo Comune, sarebbe consigliabile quantomeno che il ragazzo si fermasse a riflettere senza fare esclusivo affidamento su chi momentaneamente lo appoggia. Nessun comportamento politico può essere giustificato dall’arroganza e dalla menzogna”.

Sull’argomento è intervanuta in giornata anche l’associazione di cultura politica “Il Cittadino Governante”, alla quale la faida interna al Popolo delle Libertà non opiace affatto: “Ma i partiti a Giulianova ce l’hanno il polso della situazione nazionale e locale? I Cittadini chiedono, ovunque, a gran voce moralità e competenza nella vita pubblica, e vogliono essere messi in condizione di partecipare. Come è stato possibile che i partiti abbiano potuto tradire gli impegni assunti in Consiglio Comunale il 29 novembre? Tutti ricorderanno che il nostro gruppo consiliare chiese alle forze politiche presenti in Consiglio di abbandonare la solita logica della  spartizione politica e di dare un reale segnale di cambiamento indicando, tra i rappresentanti del Consiglio di Amministrazione dell’Ente Porto, una figura operante quotidianamente nel settore in modo da rafforzare la presenza degli esperti in un ente che deve occuparsi anche della pesca, attività economica attualmente in forte difficoltà. Chiedemmo, quindi, di prendere in seria considerazione la proposta avanzata dal Cogevo (importante associazione della marineria locale) di avere un loro rappresentante in seno al Consiglio di Amministrazione. Perché, pur avendo quasi tutti i gruppi consiliari accettato la proposta del Cittadino Governante, quando è stato il momento delle decisioni, i partiti non hanno rinunciato ad un posto a favore di un altro esponente della marineria oltre a quello indicato dalla Camera di Commercio?”

da teramonews

Print Friendly, PDF & Email