Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiGissi, ex Golden Lady ancora in presidio

Gissi, ex Golden Lady ancora in presidio

 I lavoratori della ex Golden Lady tornano a presidiare lo stabilimento di Gissi sabato, a due giorni dal Natale. La New Trade di Gissi, azienda del tessile subentrata insieme alla Silda nell’operazione di riconversione della ex Golden Lady, ha infatti sospeso le attivita’ a data da destinarsi. La decisione sembra sia stata assunta dalla proprieta’ dell’azienda per la mancanza dell’erogazione da parte della Regione Abruzzo dei contributi pattuiti in sede di riconversione: a quanto si apprende, l’azienda presenterebbe delle fideiussioni su cui la Regione continua a dare pareri negativi impedendo lo sbloccarsi dei contributi dei fondi regionali. I 32 lavoratori della New Trade, in gran parte donne, attendono ancora lo stipendio di novembre e ieri pomeriggio sono stati mandati a casa quando e’ finito il materiale da lavorare. L’azienda dovrebbe anche richiamare tra qualche mese 25 operai ex Golden Lady, secondo gli accordi, mentre 18 hanno chiuso il rapporto di lavoro prima del mese di prova. “A due giorni dal Natale saremo con i lavoratori al presidio sabato, a partire dalle 9.30 – dice all’Agi il segretario provinciale della Filctem-Cgil Giuseppe Rucci – le istituzioni locali non hanno seguito con la necessaria attenzione e profondita’ le vicende delle due aziende della riconversione Golden Lady: anche la Silda e i suoi 220 lavoratori non navigano in buone acque perche’ non si sa che fine abbia fatto il decreto al Ministero dello Sviluppo che mette l’azienda in condizione di pagare. C’e’ poi un altro grande dubbio che la Regione dovrebbe considerare: la formazione on the job, che alla Silda e’ stata accordata per due anni, sara’ rifinanziata dalla legge di stabilita’? Che Natale sara’ per questi lavoratori?”, chiede Rucci. I lavoratori della ex Golden Lady di Gissi, in larga parte donne, hanno finora percepito solo una parte dello stipendio, circa 2-300 euro al mese.
Intanto, l’assessore al lavoro della Regione Abruzzo, Paolo Gatti, ha convocato per domani mattina a L’Aquila un incontro urgente con i firmatari dell’accordo di riconversione della ex Golden Lady, le due aziende subentrate Silda e New Trade, Provincia di Chieti, Comune di Gissi e i sindacati. L’incontro e’ stato convocato d’urgenza oggi pomeriggio da Gatti e fissato per le 10.30 di domattina dopo la decisione di sospendere l’attivita’ da parte della New Trade, ieri pomeriggio. “La New Trade non ha presentato le fideiussioni” previste dall’accordo per sbloccare i fondi regionali, spiega Gatti con un tweet. “Altro problema e’ la previsione o meno nella legge di stabilita’ del finanziamento della formazione on the job per i circa 220 operai della Silda”, aggiunge l’assessore al lavoro della Regione Abruzzo. I lavoratori di entrambe le aziende hanno convocato un presidio davanti lo stabilimento di Gissi per sabato mattina. 

Print Friendly, PDF & Email