Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaGiordano Bruno Guerri annuncia il Festival “D’Annunzio e la magia della moda”

Giordano Bruno Guerri annuncia il Festival “D’Annunzio e la magia della moda”


Il Presidente di Confindustria Pescara Enrico Marramiero ha ospitato lo scorso 11 gennaio il prof. Giordano Bruno Guerri nella sede di rappresentanza dell’Associazione

 

 in Penne, presso il Formoda. La visita è proseguita presso lo stabilimento Brioni.

 

Con questo incontro, riservato al Consiglio Direttivo dell’Associazione e ad un ristretto numero di rappresentanti delle istituzioni locali, Confindustria Pescara ha voluto accompagnare Guerri, noto studioso e scrittore e da poco anche consulente per l’immagine della Città di Pescara, alla scoperta degli assets strategici del nostro territorio.

Enrico Marramiero ha premesso: “L’associazionismo di rappresentanza ha il compito di comunicare con continuità la cultura d’impresa non solo verso il mondo produttivo, ma anche verso la società. A questo scopo la conoscenza diffusa e puntuale del mondo le imprese, delle sue storie e dei suoi progetti è il miglior strumento per creare consapevolezza del valore dell’impresa per il progresso economico e civile”.

Entrando nel dettaglio sulle peculiarità dell’Area Vestina il Presidente Marramiero ha continuato: “Ribadiamo l’importanza dell’area che è rappresentata in Confindustria Pescara da ben 46 aziende tra cui Brioni. Crediamo nell’importanza dello sviluppo infrastrutturale delle aree interne e quindi auspichiamo la realizzazione della mare-monti per togliere da questo piccolo isolamento l’Area Vestina e nello stesso tempo il progetto della banda larga. Insieme a queste infrastrutture ci sono idee fondamentali che provengono dall’area vestina che stiamo appoggiando come Confindustria: il Polo dell’Alta moda, la Blow car e lo sviluppo del turismo storico-museale e enogastronomico. Ancora una volta per far funzionare il sistema si devono mettere in mostra le eccellenze. E le eccellenze dell’area vestina, dalla moda fino ad arrivare ai prodotti agricoli, sono fondamentali per lo sviluppo dell’intero territorio del pescarese”

Lucio Marcotullio, Presidente del ForModa, ha aggiunto: “Bisogna puntare su una rete tra sistema produttivo e cultura circostante, tra università e imprese, nell’intento di orientare piani di studio, formazione dei giovani, ricerche e strategie d’impresa, per la nascita di una cultura e di un linguaggio comuni tra soggetti appartenenti a realtà diverse e nel totale coinvolgimento delle istituzioni: per raggiungere quegli obiettivi, nel nostro settore, abbiamo dato vita qui a Penne ad una Fondazione aperta, ForModa, da interfacciare al sistema universitario. All’interno della Fondazione sono attivi il Master universitario internazionale in Economia e gestione della moda e il Corso per Operatore dell’Abbigliamento–Sarto confezionista di alta moda maschile. Una formazione di eccellenza per un territorio intriso di eccellenze”.

Giordano Bruno Guerri ha dichiarato: “L’entroterra pescarese fa parte dell’immagine della città di Pescara. L’unione fa la forza, grande banalità ma assolutamente indispensabile. Lavorerò con tutta la provincia, con tutto quello che gravita attorno a questa parte bellissima del mondo. Per me la cultura deve servire all’economia: la cultura deve produrre economia, deve produrre ricchezza non deve solo assorbirla. Ci deve essere uno scambio reciproco. La cultura è il petrolio italiano, si dice. Non mi piace perché il petrolio finisce, la cultura no; si moltiplica mentre la si fa. Mi piace definirmi tra le altre mie attività, un manager culturale. Tra i miei progetti c’è potenziare il settore enogastronomico che è una potenza regionale, penso al Montepulciano d’Abruzzo, alla pasta De Cecco che è la più buona del mondo e quindi Pescara è la capitale mondiale della pasta. Le cose che non vengono comunicate non esistono. Perciò il mio impegno è far conoscere Pescara che è un città che ha tutto per diventare nota e celebrata. Quindi bisogna costruire questa immagine che poi gioverà a tutto il territorio. E pensando al territorio e alla Brioni mi è venuta una idea, quella di sottotitolare il prossimo Festival d’Annunziano, è un’anteprima, “D’Annunzio padre dello stile italiano”.  In occasione del prossimo festival dedicato a D’Annunzio e alla moda, titolo “D’Annunzio e la magia della moda”, ci sarà un convegno pensato alla grande con Isabella Orefice, della durata di due giorni , con famosissimi stilisti, in un contesto molto articolato ricco di sfilate di moda. L’importante è veramente lavorare in squadra, nell’interesse di tutti. Questo territorio ha un’occasione magnifica.”

Print Friendly, PDF & Email

Condividi