Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaFabio Spinosa Pingue su “Il Tempo” del 12-07-2006

Fabio Spinosa Pingue su “Il Tempo” del 12-07-2006

Fabio Spinosa Pingue

Pieno accordo sul Decreto per le liberalizzazioni. Purché il pacchetto di misure sia solo l’inizio per innescare un meccanismo di vero mercato di libera concorrenza.

Un “ni”, invece, sul metodo: ci saremmo aspettati che questo schieramento di sinistra, che ha tanto predicato la concertazione, avesse applicato il “suo” metodo proprio nel “suo” Governo. Ma tant’è: l’importante, adesso, è procedere a spron battuto per costruire mercati competitivi.

Conservare gli albi, gli ordini, il monopolio dei tabacchi e delle ricevitorie del lotto, le farmacie contingentate, il doppio binario sul quale viaggiano i sindacati, i caf, il sistema di agevolazione per le cooperative, il trattamento riservato alle municipalizzate,  il back office della pubblica amministrazione, significherebbe che questa manovra vuole solo gettare fumo negli occhi e conservare il sistema delle corporazioni.

Non possiamo accettare un Paese nel quale la libera concorrenza vige solo per pochi. Laddove la gran parte gode ancora  di privilegi medioevali.

Ad oggi, invece, in alcuni settori  c’è la giungla, nella quale  si opera senza  regole; dove la trasgressione è quotidiana. Una società “drogata”,  da una parte mercati nell’anarchia  dall’altra mercati iperprotetti.

Insomma, more solito, a chi “Pasqua e a chi Quaresima”.

E’ vero che da sinistra è arrivato quello che ci aspettavamo da destra, ma è indispensabile, anche se non sufficiente, per il sistema paese, costruire mercati competitivi. Sia per sopravvivere che per non dare la responsabilità alla solita “ Cindia”…

 

Fabio Spinosa Pingue

Presidente

fabio@pingue.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi