Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaFabio Spinosa Pingue su “Il Tempo” del 01-08-2007

Fabio Spinosa Pingue su “Il Tempo” del 01-08-2007

Fabio Spinosa Pingue

La proposta di legge del  giovane Consigliere D’Alessandro a proposito del Consorzio di Bonifica Unico Regionale merita di essere valutata con maggiore attenzione, perché rientra in quel nuovo corso che già abbiamo avuto modo di chiamare “new deal” abruzzese: qualora non venisse accolta, ancorché ben redatta nel merito e nella forma, la circostanza sarebbe intesa come una sorta di “frenata”. I diciassette articoli che aspettano il pronunciamento del Consiglio non solo dànno un taglio netto ad ogni forma di sperpero in ordine a Cda, consulenze, dipendenti e quant’altro, ma metterebbero fine ad una programmazione, che fino ad ora è stata frastagliata e caotica, non ultimo in forza dell’agognato riordino dei compiti di Province e Comunità Montane rispetto al Consorzio stesso.

Il “Piano di organizzazione funzionale e finanziaria” del Consorzio di Bonifica Unico Regionale sarebbe finalmente  l’unica fonte giuridica cui fare riferimento per assicurare la difesa del territorio e per conseguire la gestione coordinata delle risorse idriche; in più, è la naturale ed attesa conseguenza di precedenti provvedimenti di programmazione e pianificazione regionale, nonché dell’applicazione delle leggi 183/89, 142/90 e 36/94.

Arenare il progetto sarebbe in contraddizione non solo con il nuovo corso “social-etico” che il Governatore sembra aver impresso alla sua presidenza, ma risulterebbe pure giuridicamente ed amministrativamente in contraddizione con i precedenti provvedimenti: se “verba volant, scripta manent”.

 

Fabio Spinosa Pingue

Presidente

pingue@pingue.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi