Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeEUROBIC-COMITATO PICCOLA INDUSTRIA: UNA POLITICA DI INTERVENTO FORMATIVO

EUROBIC-COMITATO PICCOLA INDUSTRIA: UNA POLITICA DI INTERVENTO FORMATIVO

La Regione Abruzzo, in collaborazione con il Ministero del Lavoro e l’Unione Europea, ha realizzato un programma di interventi economici nel campo della formazione professionale, il cui obiettivo è sostenere le attività progettuali realizzate dalle PMI abruzzesi, relative ad azioni di formazione continua.

Per garantire una maggiore diffusione dei contenuti e delle opportunità presenti nel suddetto programma, la Regione ha affidato all’ATI (Eurobic Abruzzo e Molise S.c.r.l.-Carsa S.r.l.- Oliver S.c.r.l.) la realizzazione delle attività del progetto Interventi di sensibilizzazione-informazione delle imprese alla Formazione Continua.

Nell’ambito di tali attività l’Eurobic Abruzzo e Molise, in collaborazione con l’Unione Industriali di L’Aquila, ha organizzato un incontro con i rappresentanti delle PMI.

All’interno del seminario sono stati illustrati i contenuti del Piano Annuale e, attraverso un maggiore approfondimento degli stessi, sono stati evidenziati i punti di collegamento fra le esigenze e le problematiche espresse dagli imprenditori presenti e la politica regionale nell’area formazione.

I contenuti dell’incontro hanno acceso un confronto dialettico stimolante, dal quale sono emersi i presupposti per sviluppare una politica di intervento formativo da parte degli imprenditori locali, i quali hanno unanimamente riscontrato la necessità di una maggiore attenzione, da parte dell’Ente regionale, verso le problematiche presenti sul territorio, sia per i lavoratori sia per le imprese.

 

SCONTI SULLE BOLLETTE TELEFONICHE

CON IL CONSORZIO RETE INDUSTRIA

L’Unione dell’Aquila, attraverso la società di servizi O.S.A. S.r.l., aderirà al Consorzio Rete Industria,  costituito lo scorso anno in Confindustria.

Tale adesione permetterà anche alle aziende della nostra Unione di usufruire di sconti significativi sulle proprie bollette telefoniche, grazie all’accordo che il “Consorzio Rete Industria” ha firmato il 27 febbraio 1997 con Telecom Italia.

I risparmi, che l’adesione al “Consorzio Rete Industria” permetterà di ottenere a regime, sono i seguenti: traffico nazionale on-net          20%-30%; traffico nazionale off-net         20%; traffico internazionale on-net 40%; trafiico internazionale off-net 30%.

 

CORSI DI FORMAZIONE

PER I RAPPRESENTANTI

DEI LAVORATORI

Informiamo le Aziende in indirizzo che l’Organismo Paritetico Provinciale, costituito in seno all’Unione Industriali con le rappresentanze sindacali CGIL, CISL e UIL, adempiendo alla propria funzione di promotore di iniziative formative nei confronti dei lavoratori, ha redatto ed approvato un programma formativo destinato ai Rappresentanti dei Lavori per la Sicurezza, al quale dovranno far riferimento le Aziende industriali della provincia dell’Aquila.

L’esecuzione del programma formativo, la cui obbligatorietà è sancita dall’art.22 del D.Lgs. 626/94, è stata affidata  alla società di servizi dell’Unione Industriali O.S.A. S.r.l., che nei mesi di giugno e luglio ha organizzato dei corsi di formazione. Questi gli argomenti svolti. Aspetti giuridici generali –Il quadro comunitario di riferimento;

I principi costituzionali e civilistici; La normativa essenziale per la sicurezza aziendale; I soggetti destinatari delle normative. Il ruolo del rappresentante dei lavoratori alla sicurezza: Il concetto di salute e benessere; Il concetto di rappresentanza. Le norme di igiene e sicurezza del lavoro: Le normative previgenti al D.Lgst. 626/94: DPR 547/55, DPR 303/56 e seguenti; Il D.Lgst. 277/91 e il D.Lgst. 626/94 (luoghi di lavoro e D.P.I.); Lavoro in appalto e gli acquisti di macchinari e attrezzature. Obblighi e diritti: I principali obblighi; I diritti e gli strumenti partecipativi dei lavoratori. Le norme di igiene e sicurezza del lavoro: Definizione, individuazione dei fattori di rischio; La valutazione del rischio: significato e procedure. Nozioni di comunicazione: Comunicazione interpersonale e di gruppo in relazione al ruolo partecipativo del R.L.S. Le norme di igiene e sicurezza del lavoro: Individuazione delle misure di prevenzione (tecniche organizzative e procedurali); La valutazione dei rischi (eventuali) nel settore; Comunicazione con gli altri soggetti della prevenzione. Il ruolo del rappresentante dei lavoratori alla sicurezza: Il R.L.S. nella logica partecipativa e nel quadro delle relazioni sindacali; Gli accordi interconfederali; Gli accordi territoriali.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi