Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaEstendere la Cig come “best practice” anche alle piccole imprese

Estendere la Cig come “best practice” anche alle piccole imprese

Esiste dal 1945, ed è da allora lo strumento più importante a disposizione delle imprese in difficoltà, che permette di integrare i salari dei dipendenti

 

in modo da alleggerire l’impresa in periodi di crisi o in seguito ad eventi inattesi o eccezionali. E’ sempre stato prevalentemente il settore industriale ad accedere alla Cig, per espressa volontà del legislatore. In particolare l’edilizia, il manufatturiero e i servizi. Negli ultimi anni, complice la crisi, si è sviluppata una importante discussione pubblica sui cosiddetti “ammortizzatori sociali“, riportando di volta in volta vari giudizi e commenti sull’opportunità di supportare le imprese e i lavoratori con strumenti temporanei che mirano più a tamponare che a risolvere, e che si rivelano molto spesso degli appoggi per l’attività politica sia quando gli ammortizzatori ci sono sia quando vengono a mancare. In questo scenario il Ministro del Lavoro Sacconi si è spinto a definire la Cig addirittura una “best practice”, un modello da rinforzare ed allargare fino al circuito delle Pmi. Il Ministro ha espresso la volontà di sottoporre alle forze politiche la proposta di estendere la Cig anche alle piccole imprese, dichiarando sostanzialmente la volontà del Governo di focalizzarsi su misure di integrazione finanziaria piuttosto che sui citati ammortizzatori. (eWEEKeurope Pmi)

Print Friendly, PDF & Email

Condividi