Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeDai fornitori dei fornitori ai clienti dei clienti Supply-Chain: visualizzare la complessità per dare valore aggiunto ai servizi che offriamo sul mercato

Dai fornitori dei fornitori ai clienti dei clienti Supply-Chain: visualizzare la complessità per dare valore aggiunto ai servizi che offriamo sul mercato

di Arcangelo Ciccarelli

Presidente “Marsica Lavoro” Soc. Coop.

Vice Pres. Sez. Terziario Avanzato Confindustria L’Aquila

 

La competizione dei mercati ha messo in evidenza la necessità di meglio comprendere tutto quanto avviene lungo l’asse ideale che va dai fornitori dei fornitori ai clienti dei clienti, al fine di soddisfare la domanda del mercato, sia essa un prodotto o un servizio: tutto questo è supply chain.

La complessità del  mercato e, la conseguente difficoltà a restarvi dentro, si evince nella pratica di tutti i giorni; questo ci deve spingere a cambiare qualcosa nel modo di gestire le nostre aziende, piccole o grandi che siano.

Le aziende non devono più essere intese come unità autonome isolate dal mondo esterno, da riconnettere  ad esso  in fase di acquisto della  materia prima o servizio, e poi in fase di vendita del prodotto finito, perchè esse vanno sempre più a costituire una rete complessa di soggetti economici, le cui singole scelte sempre più condizionano quelle di tutti gli altri.

Intervenire su tutti quei processi gestionali che tendono ad ottimizzare la fornitura di prodotti e servizi oltre all’informazione, creando una più  consapevole rete fra aziende: tutto questo è supply chain management, che si traduce in una filosofia di business che promuove l’integrazione, la visibilità e la fiducia nella supply chain.

Nella supply chain management, letteralmente “gestione della catena di approvvigionamento”, si riuniscono tutti i processi relativi alla gestione delle scorte, che tendono a migliorare l’efficienza, la produttività e, di conseguenza, la velocità di evasione degli ordini, per cui monitorare ed anticipare la tendenza del mercato ai consumi risulta di importanza strategica.

Quanto detto è già nei principi  della  Logistica, ovvero della pianificazione dei processi e delle attività che, mentre nella loro forma tradizionale si vincola all’interno della singola azienda, oggi  con la supply chain management  vuole tendere, mantenendone gli stessi principi, al coinvolgimento delle aziende a monte e a valle di tutti i processi produttivi e di informazione, ottimizzando il coordinamento tra fornitori, clienti e distribuzione.

Questo meccanismo è valido per la singola azienda e lo è ancora di più fra le dinamiche di gruppi di aziende che, tramite le loro relazioni commerciali oltre che di informazione, contribuiscono alla realizzazione del prodotto richiesto dal mercato.

La supply chain assume quindi una valenza strategica per qualunque impresa, piccola o grande che sia, perchè può determinare la redditività dell’intero processo di business, ovvero non solo della singola azienda, ma di tutte quelle che vanno dai fornitori dei fornitori ai clienti dei clienti.

Le aziende del settore dei Servizi e Terziario Avanzato, possono dare molto in questo senso, mettendo a disposizione un variopinto bagaglio di esperienze che in alcuni casi ed in condizioni favorevoli può generare Innovazione.

Ma è solo con l’aiuto della media e grande impresa a cui mi rivolgo che, in un contesto di supply chain management, si può e si deve riuscire a generare le condizioni favorevoli per dare valore aggiunto all’intero processo di business.

Se da un lato, la media e grande impresa ha i mezzi per innescare questa filosofia (dove già non sia attuata), dall’altro la piccola impresa deve, se vuole sopravvivere, farsi trovare pronta ad assorbire questi concetti, ed entrare in un contesto di rete con la media e grande impresa, al fine di creare quelle condizioni favorevoli che possono generare Innovazione e valore aggiunto per tutte le aziende, che insieme concorrono alla realizzazione di un dato prodotto o servizio da destinare sul mercato.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi