Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeCONVEGNO “L’IMPRESA ED I MERCATI ESTERI: LE OPPORTUNITÀ E GLI STRUMENTI OPERATIVI”

CONVEGNO “L’IMPRESA ED I MERCATI ESTERI: LE OPPORTUNITÀ E GLI STRUMENTI OPERATIVI”

L’Unione Provinciale degli Industriali di L’Aquila, in collaborazione con l’Istituto per il Commercio Estero e con la Società italiana per le Imprese Miste all’ESTero, ha promosso un incontro sul tema “L’impresa ed i mercati esteri: le opportunità e gli strumenti operativi”.  L’iniziativa è nata dalla consapevolezza che il processo di internazionalizzazione delle P.M.I. italiane coinvolge, oltre alle aziende stesse, anche una molteplicità di soggetti sia pubblici che privati.

L’I.C.E. è un’agenzia governativa, operante sotto la vigilanza del Ministero per il Commercio Estero, che ha il compito di promuovere ed agevolare il commercio con l’estero, con particolare riguardo alle esigenze delle P.M.I. e dei loro Consorzi; svolge attività di informazione, assistenza, promozione, formazione e cooperazione internazionale per le aziende italiane interessate a mercati esteri per quelle straniere interessate a partners italiani. 

La SIMEST S.p.A. assiste le imprese italiane nella realizzazione di iniziative produttive all’estero: per conquistare in modo organico e costruttivo i mercati oltre frontiera, è infatti necessario non solo esportare i propri prodotti, ma anche avviare in loco nuove iniziative imprenditoriali, soprattutto nei paesi di sviluppo. 

L’incontro, che ha avuto luogo martedì 2 giugno 1998, presso la Sala Convegni dell’Unione Industriali, è stato aperto da Donato Lombardi, presidente dell’Unione Provinciale degli Industriali di L’Aquila, sono intervenuti: Gioacchino Gabbuti, direttore Generale dell’I.C.E., sul tema “L’I.C.E. nel commercio estero italiano”, Roberto Luongo, direttore del Dipartimento Promozione e Cooperazione dell’I.C.E., sul tema “Il programma promozionale ed i servizi dell’I.C.E.”, e Luigi Dante, direttore Generale della SIMEST S.p.A., sul tema “SIMEST: lo strumento di politica industriale sull’estero”. 

 

 

CONVENZIONE ASSICURATIVA QUADRO SACE-COMIT

Nell’ambito dell’incontro “L’impresa ed i mercati esteri: le opportunità e gli strumenti operativi”, promosso dall’Unione Provinciale degli Industriali di L’Aquila, in collaborazione con l’Istituto per il Commercio Estero e con la Società italiana per le Imprese Miste all’ESTero, è stata presentata la Convenzione Assicurativa Quadro, stipulata tra la SACE e la Banca Commerciale Italiana, per la copertura assicurativa dei rischi assunti a fronte di operazioni di credito e di finanziamenti riguardanti l’esportazione di merci e servizi di origine italiana.  L’accordo offre opportunità estremamente interessanti, attualmente non disponibili sul mercato italiano, al fine di agevolare le operazioni di esportazione di merci e servizi verso alcuni paesi che hanno connotazione di rischio medio ed elevato. 

Fatte salve le limitazioni previste per particolari Paesi, sono assicurabili operazioni a breve ed a medio termine.  Per le polizze che si riferiscono a linee di credito a medio termine ed a linee di credito triangolari a medio termine, il contratto deve prevedere, secondo la prassi internazionale in atto, un anticipo in contanti del 15% del suo valore totale; invece per le polizze che si riferiscono a linee di credito a breve termine tale anticipo è previsto unicamente per il caso di finanziamento e/o differimento a 24 mesi. 

L’accordo tra SACE e COMIT rappresenta uno strumento nuovo di tecnica assicurativa, che consente alle aziende esportatrici, soprattutto alle piccole e medie imprese, di fruire del sostegno assicurativo pubblico con procedure migliori e tempi più rapidi, in modo che le aziende possano rispondere più efficacemente alla domanda del mercato estero.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi