Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeCONVEGNO DI CHIUSURA DEL PROGETTO ADAPT

CONVEGNO DI CHIUSURA DEL PROGETTO ADAPT

Il Progetto comunitario ADAPT, promosso da Confindustria Abruzzo, è stato realizzato dalla società consortile CIFAP, Formazione innovazione con la collaborazione delle quattro Unioni/Associazioni provinciali degli Industriali e la Consulta Regionale dei Costruttori Edili abruzzesi. Il progetto ha previsto molteplici momenti di collaborazione e di confronto con l’agenzia Regionale per l’Impiego e l’Organismo Bilaterale Regionale Cgil, Cisl, Uil/Confindustria Abruzzo.

L’iniziativa è nata con la finalità di contribuire a superare il “gap” di raccordo tra domanda ed offerta di competenze, “gap” che è favorito anche dalla mancanza di un linguaggio in grado di rappresentare efficacemente le caratteristiche qualitative della domanda e dell’offerta di lavoro.

Nella prima fase del progetto si è pertanto definito, sperimentato e messo in rete, un modello di analisi/descrizione della “domanda di lavoro”, espressa in termini di competenze professionali, proveniente da un campione di PMI appartenenti ai settori economici più importanti dell’economia regionale. In questa fase sono state realizzate due rilevazioni presso le imprese: la prima, relativa al periodo aprile/luglio 1999 ha prodotto 148 domande di lavoro; la seconda, relativa al quadrimestre settembre/dicembre 1999, ha raccolto 90 domande di lavoro. Nella seconda fase del progetto oltre all’estensione della sperimentazione a tutte le imprese interessate, vi è stata una significativa innovazione: la possibilità per le aziende di usufruire di un sistema informatico che, attraverso Internet, consente l’incrocio automatico tra domanda e offerta di lavoro. Dopo aver inserito una propria domanda di lavoro, le aziende possono accedere alla banca dell’offerta di lavoro attraverso la selezione di alcuni parametri di ricerca dei curricula. Attraverso questa procedura il sistema informatico rende automaticamente disponibili solo i c.v. che rispondono ai dati indicati.

Naturalmente, per permettere l’incrocio automatico, è stato necessario standardizzare le informazioni richieste nel curriculum rendendole compatibili con quelle della domanda di lavoro ed alimentare automaticamente la banca dati dell’offerta di lavoro attraverso Internet. Il sistema messo a punto nel progetto Adapt rappresenta quindi una interessante opportunità sia per le imprese in cerca di risorse professionali sia per le persone in cerca di occupazione o interessate a cambiarla.

Attraverso un sito Internet(http://adapt.synesis.it) in definitiva gli industriali intendono sperimentare una modalità innovativa che possa facilitare l’incontro tra domanda e offerta e di lavoro. Trattandosi di una iniziativa europea, il progetto si è avvalso del confronto con alcuni partner europei, anch’essi impegnati nella realizzazione di propri progetti Adapt nei rispettivi contesti regionali: EMTA(Engineering and Marine Training Authority (Gran Bretagna), Camera di commercio di Valenciennes (Francia) e GAISA (Germania).

Nel corso del convegno svoltosi a Pescara, dal titolo “Competenze professionali per le imprese e nuova occupazione: il mercato del lavoro attraverso internet”, sono state messe a confronto l’esperienza italiana, in particolare abruzzese, con quella anglosassone. All’intervento di Ivano Boragine, Amministatore Delegato Sistemi Formativi di Confindustria e a quello di Massimo Braida sul sistema on line di incrocio tra domanda/offerta di lavoro, è seguito quello di Andrew Birnei dell’EMTA, il quale ha illustrato l’esperienza dell’Osservatorio sul mercato del lavoro nelle politiche attive del lavoro in Gran Bretagna. Nel corso dei lavori, sono stati presentati i risultati dell’indagine Adapt; tale indagine sarà consegnata alla Regione Abruzzo che se ne avvarrà come modello di riferimento per la realizzazione di progetti di formazione connessi anche ai fabbisogni di professionalità utili alle Pmi.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi