Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoConfindustria Teramo : White information, bilancio positivo

Confindustria Teramo : White information, bilancio positivo

“Abbiamo posto le basi di una discussione che non può e non deve finire qui, ne andrebbe del futuro dell’Abruzzo. Il passaggio generazionale e l’innovazione, d’ora in avanti, dovranno essere al centro delle strategie di un sistema produttivo

 

che si prepara ad affrontare sfide sempre più difficili. Rischieremmo, diversamente, di incamminarci su una strada senza uscita”.
Lo dichiara Luca Verdecchia, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Teramo, commentando il successo di White Information, l’evento promosso a Roccaraso (da venerdì a domenica) che ha visto la partecipazione di imprenditori provenienti da tutto l’Abruzzo e non solo.
Un dibattito, quello svoltosi nello scenario di uno dei luoghi più suggestivi d’Abruzzo, incentrato sui temi del passaggio generazionale, dell’innovazione e del rapporto tra imprese e politica e, inoltre, caratterizzato dalla presenza di imprenditori e manager del calibro di Eusebio Gualino, Amministratore delegato di “Gessi SpA”; Emanuela Scavolini, Vice Presidente di “Scavolini SpA”; Giordano Riello, Manager “Aermec SpA e nipote dell’omonimo fondatore del Gruppo Riello,  Andrea Toscano, Manager del “Gruppo Toscano”; Federico Vione, AD  di “Adecco Italia SpA”.
Anche dal lato della politica,  White Information ha visto la partecipazione di protagonisti del dibattito quotidiano quali Beatrice Lorenzin, deputato del PdL;  Luca Febo, segretario nazionale della UIL Temp; Paolo Gatti, Assessore alle Politiche Attive del Lavoro della Regione Abruzzo; Camillo D’Alessandro, capogruppo PD nel Consiglio della Regione Abruzzo; Ettore Rosati, deputato PD, e, infine, del Presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi.
Soddisfazione per l’esito della tre giorni esprime anche il presidente del Comitato regionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria Abruzzo, Mauro Barnabei, secondo il quale “White Information ha saputo interpretare i temi più interessanti del dibattito sulle prospettive dell’Abruzzo, mettendo attorno allo stesso tavolo tutti coloro che sono chiamati ad avere un ruolo nella costruzione di una regione più moderna e al passo con i tempi”.    “In questo senso è opportuno parlare di convivenza generazionale, più che di passaggio generazionale, visto che solo unendo idee ed energie è possibile affrontare in azienda e fuori le sfide, sempre più difficili, che ci aspettano”.
“Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell’evento – aggiunge Verdecchia – perché, confermando il valore dell’iniziativa, ci spingono fin d’ora a mettere in cantiere per il prossimo anno una seconda edizione ancora più ricca di questa”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi