Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoConfindustria Teramo: passaggio generazionale al “White Information”

Confindustria Teramo: passaggio generazionale al “White Information”

Dal 18 al 20 marzo la Convention nazionale voluta dai Giovani Imprenditori

di Confindustria Teramo per discutere del coinvolgimento delle nuove generazioni

nella costruzione del futuro dell’Abruzzo.
Delle oltre 66.000 imprese coinvolte ogni anno in Italia nel passaggio del testimone dai più anziani ai più giovani, il 30% va incontro ad una crisi irreversibile,

 

 che mette a rischio oltre 65.000 posti di lavoro. L’Abruzzo, dove quasi la metà degli imprenditori ha più di 50 anni e soltanto il 5,7% degli imprenditori è sotto i 30, riflette questa realtà.
Di questo si parlerà a Roccaraso, dove si accendono i riflettori per il “White Information”, la Convention nazionale sul tema del passaggio generazionale in programma dal 18 al 20 marzo. L’evento, che vedrà la partecipazione di alcuni tra i principali esponenti della politica e dell’imprenditoria a livello regionale e nazionale, è stato ideato (e fortemente voluto) dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Teramo e realizzato in collaborazione con il Comitato regionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria Abruzzo.
Il momento clou della tre giorni sarà sabato, nella sala consiliare del Comune di Roccaraso, a partire dalle ore 10.00, con le due Tavole rotonde che affronteranno in mattinata i temi del Passaggio generazionale e dell’innovazione – raccogliendo la testimonianza di alcune tra le migliori esperienze in circolazione – e introducendo nel pomeriggio il tema della politica, con gli interventi di chi, dai banchi del Parlamento a quelli della Regione, s’impegna tutti i giorni per raccogliere le sfide della crescita. Apertura affidata sabato mattina a Luca Verdecchia, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Teramo, che introdurrà i vari temi.  Seguiranno gli interventi di Salvatore Di Paolo, Presidente di Confindustria Teramo; Alessandra Rossi e Mauro Barnabei, Presidenti rispettivamente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria L’Aquila e del Comitato Regionale Giovani Imprenditori di Confindustria Abruzzo; Armando Cipriani, Sindaco di Roccaraso, e Dario Colecchi, Presidente di Federturismo Abruzzo. Alle ore 11,00 è prevista la prima Tavola rotonda, sul tema “Giovani imprenditori e Innovazione”. A moderare i lavori sarà il Direttore de “Il Centro”, Roberto Marino. Parteciperanno il Sen.  Francesco Casoli, Presidente di “Elica SpA” (azienda vincitrice  del “Best Workplaces 2011” del Great Place to Work Institute come azienda dove si lavora meglio in Italia); Eusebio Gualini, Amministratore delegato di “Gessi SpA”; Emanuela Scavolini, Vice Presidente di “Scavolini SpA”; Giordano Riello, nipote del fondatore dell’omonimo gruppo, impegnato nell’azienda di famiglia Aermec SpA; Andrea Toscano, Manager del “Gruppo Toscano”; Federico Vione, Amministratore delegato di “Adecco Italia SpA”; Tancredi Alemagna, ad dell’Azienda “ T’a sentimento italiano” che porta avanti idealmente l’esperienza dello storico marchio di famiglia Alemagna. I lavori riprenderanno nel pomeriggio, dalle ore 15,00, con l’intervento di Mauro Angelucci, Presidente di Confindustria Abruzzo. Seguirà il collegamento in videoconferenza con il Meeting dei Giovani Imprenditori in corso a Cortina d’Ampezzo. In particolare è atteso l’intervento di Jacopo Morelli, Vice Presidente nazionale dei G.I. con delega all’economia.
Alle ore 15,30 inizierà la seconda Tavola rotonda, incentrata sul tema “Giovani politici a confronto”. A moderare i lavori, questa volta, sarà il giornalista Marco Panara, Direttore di “Affari & Finanza” del quotidiano La Repubblica e autore del libro di successo “La malattia dell’Occidente – Perché il lavoro non vale più”, edito da Laterza. A lui il compito di coordinare gli interventi di Beatrice Lorenzin, deputato PdL; Magda Maurelli, Segretario generale UIL Temp, sindacato che rappresenta e tutela i lavoratori a termine; Paolo Gatti, Assessore alle Politiche Attive del Lavoro della Regione Abruzzo; Camillo D’Alessandro, capogruppo PD nel Consiglio della Regione Abruzzo; Ettore Rosati, deputato PD.
Conclusioni affidate al governatore della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, il quale affronterà il tema “Un Abruzzo giovane”, e al Presidente del Gruppo G.I. di Confindustria Teramo, promotore dell’evento, Luca Verdecchia.  “Quando parliamo di passaggio generazionale in azienda – commenta il Presidente dei G.I  di Teramo Luca Verdecchia – parliamo del passaggio del testimone alle nuove generazioni. Si tratta di un momento molto delicato per la vita delle imprese.  E i dati lo dimostrano: a livello nazionale, meno di un terzo delle imprese familiari sopravvive al ricambio e solamente il 15% riesce a superare la seconda generazione. In Abruzzo non va meglio: i giovani vengono coinvolti poco e tardi nella vita dell’impresa, che spesso – essendo una piccola impresa – è a conduzione familiare e quindi il testimone passa di padre in figlio. Il nostro obiettivo è quello di creare un dibattito ampio, di respiro nazionale, di accendere i riflettori su un problema che non viene adeguatamente considerato”. “Il passaggio generazionale – prosegue Verdecchia – è un tema che va di pari passo con quello dell’innovazione. Se è vero infatti che la successione deve avvenire in maniera graduale, è altrettanto vero che l’azienda deve contemporaneamente essere pronta a recepire nuove energie, conoscenza e creatività. Solo così può sperare di essere competitiva e di crescere”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi