Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieConfindustria a Capri 2011, Stefano Scabbio, Ad di ManpowerGroup: che l’era della ricostruzione abbia inizio!

Confindustria a Capri 2011, Stefano Scabbio, Ad di ManpowerGroup: che l’era della ricostruzione abbia inizio!

 

“Oggi l’impresa non riesce ad assumere persone, anche quando sono persone di talento. E’ vero che in Italia i talenti esistono, è vero che ci sono le eccellenze, ma la difficoltà di crescita del nostro Paese rimane il tema centrale. Se non riusciamo a riprendere a crescere

e quindi a creare una domanda di lavoro consistente, copiosa, nemmeno il talento riuscirà mai ad affermarsi.  In Italia molte imprese – soprattutto le medio-piccole, che costituiscono la spina dorsale del nostro tessuto imprenditoriale – sono dei gioiellini, che hanno generato innovazioni non soltanto di prodotto ma anche di processo. E che fino a oggi altri Paesi hanno sfruttato a proprio beneficio, come gli USA e la Germania che rimangono i campioni dell’innovazione: quel genio imprenditoriale, quella “intuizione” e quella “originalità” che raramente si trovano all’estero. Il nodo di fondo è riuscire ad attrarre, e non lasciar scappare, gli investimenti esteri sul nostro Paese. Questo significa cercare di cambiare le regole dell’Italia in termini di fiscalità, in termini di certificazione e in termini di certezza del diritto.  Perché dobbiamo dare una garanzia a quei giovani talenti che vorrebbero rimanere in Italia e esprimere il loro valore a beneficio della loro Patria.  E aggiungo che la mancata crescita dell’Italia non è solo una questione di debito pubblico, ma è la visione industriale che deve essere cambiata. Implementare gli investimenti nelle infrastrutture, favorire i processi di liberalizzazione. ma questo non basta. In Italia è vitale riattivare l’ascensore sociale rimasto fermo per troppo tempo, dagli anni della ricostruzione. Oggi quell’ascensore deve riattivare la sua fune: la logica del merito.  L’attuale “logica del de-merito”, alimentata dalla sottocultura-malcostume clientelare, ha sempre favorito il corporativismo e il nepotismo, radicati nel dna della politica e del sistema sociale, a discapito di quel merito motore di una crescita competitiva ed esclusiva. E’ dunque necessario prendere le distanze da quel virus che per troppo tempo ha bloccato la nostra Patria abbattendo e ricostruendo il codice genetico della nostra società, fondandosi su quei valori degli anni della ricostruzione per trapiantarli nella nostra contemporaneità. Che l’era della nuova ricostruzione abbia inizio. Da subito.”     Stefano Scabbio, già amministratore delegato di ManpowerGroup in Italia, viene nominato anche Presidente del Gruppo nel febbraio del 2007. Entrato in azienda nel 2003 in qualità di Direttore Finanziario, è nel 2006 che viene designato a ricoprire la carica di Managing Director. Dal gennaio 2011 diventa Regional Managing Director anche di ManpowerGroup Iberia, che comprende Spagna e Portogallo.
Prima di Manpower, dal 1995 al 2003 Scabbio è stato Direttore Finanziario del Gruppo Esselunga, facendo anche parte del Consiglio di Amministrazione di diverse società del Gruppo. In precedenza, ha svolto attività di commercialista presso uno degli studi italiani più importanti e ricoperto il ruolo di revisore presso PriceWaterhouse.
Dal 2008 ricopre la carica di Presidente di Junior Achievement Italia, associazione no profit che promuove lo studio delle materie economiche e dell’imprenditoria nelle scuole

Print Friendly, PDF & Email

Condividi