Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeCONCORSO CAMPIELLO GIOVANI

CONCORSO CAMPIELLO GIOVANI

La Fondazione il Campiello bandisce un concorso denominato Campiello Giovani 2002. Il concorso, riservato ai giovani di età compresa fra i 15 e i 20 anni (che al momento dell’invio abbiano compiuto 15 anni e non ne abbiano ancora compiuti 20), di lingua italiana – anche se residenti all’estero – ha come oggetto un racconto di massimo 40 cartelle (ogni pagina deve essere al massimo di 30 righe di 60 battute). Ogni ragazzo può partecipare con un solo lavoro. Non sono ammessi lavori collettivi.

I partecipanti devono inviare il proprio elaborato in 4 copie alla sede della Fondazione Il Campiello (Via Torino, 151 C – 30172 Mestre) entro e non oltre il 15 marzo 2002 (fa fede il timbro postale); sull’intestazione del lavoro deve comparire soltanto il titolo, mentre in busta chiusa allegata devono essere specificati il titolo ed i propri dati personali (nome e cognome, anno di nascita, indirizzo privato, n° di telefono e professione).

 

Il Comitato di Gestione del Premio “Campiello”, annualmente, provvede a nominare una Giuria per la prima fase del concorso, la Giuria di Selezione, composta da alcuni vincitori o finalisti delle passate edizioni e da alcuni Giovani Imprenditori nominati dal Comitato di Gestione su segnalazione del Presidente Regionale Giovani Imprenditori del Veneto e del Presidente Nazionale Giovani Imprenditori di Confindustria. Tale Giuria deve essere composta da un minimo di sei ad un massimo di dodici persone.

 

La Giuria di Selezione, entro il 29 aprile 2002, deve selezionare 25 lavori, che passano alla fase successiva del concorso. A tal fine, sempre con scadenza annuale, il Comitato di Gestione del Premio “Campiello” nomina un Comitato Tecnico, composto da tre docenti, che valuta i lavori scelti dalla Giuria di Selezione e designa i cinque finalisti nel corso della riunione unica di selezione del Premio “Campiello” che si tiene sabato 8 giugno 2002 in provincia di Verona. Il vincitore assoluto viene successivamente designato dalla Giuria dei Letterati del Premio “Campiello” a settembre, nel corso della conferenza stampa che tradizionalmente apre a Venezia la giornata conclusiva del Premio. Il Comitato di Gestione del Premio “Campiello”, ogni biennio, in conformità con il suo mandato, nomina anche un Presidente del concorso che coordina i lavori della Giuria di Selezione e, nella fase finale del concorso, presiede la Giuria dei Letterati.

Le cinque opere finaliste vengono successivamente raccolte in una collana ad uso istituzionale realizzata a cura della Fondazione Il Campiello. I cinque finalisti hanno diritto a una dotazione di libri e all’invito alla serata finale del Premio “Campiello”. Il vincitore assoluto ha diritto ad una vacanza-studio in un Paese europeo.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi