Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeCOMUNICAZIONE ED IMMAGINE: Innovation Relay Centre – Pogetto CIRCE

COMUNICAZIONE ED IMMAGINE: Innovation Relay Centre – Pogetto CIRCE

La  Commissione Europea, in data 1 aprile 2000, ha approvato il progetto “CIRCE – Central Italy Innovation Relay Centre”, cui aderiscono le Regioni Abruzzo, Lazio e Sardegna, sotto il coordinamento del CNR di Roma, General contractor.

Gli Innovation Relay Centres sono una rete di 68 centri di collegamento (IRCs), promossa dall’Unione Europea e distribuita in tutti gli Stati Membri e in quelli Associati, con lo scopo di promuovere e favorire il trasferimento transnazionale delle tecnologie a favore delle imprese europee

Obiettivo principale degli IRCs è quello di promuovere l’innovazione, facilitando lo scambio dei risultati della ricerca in tutta l’Europa, di favorire una maggiore integrazione e cooperazione tra il mondo della ricerca e quello industriale, fornire un servizio di assistenza, consulenza e formazione che risponda alle esigenze specifiche di ogni impresa.

Ciascun IRC, pur essendo una struttura indipendente, opera in stretto contatto con la Commissione dell’Unione Europea e con gli altri Innovation Relay Centres, assicurando un costante aggiornamento delle informazioni e uno stretto legame con le realtà industriali degli altri stati membri.

L’attività dei 7 IRCs italiani è coordinata a livello nazionale dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica (MURST).

CIRCE si rivolge prevalentemente alle Piccole e Medie Imprese (PMI) avvalendosi della collaborazione delle Università, degli Enti di Ricerca pubblici e non e delle Associazioni.

Per l’Abruzzo è stato individuato, come soggetto “contraente”, il CISI ABRUZZO S.p.A., cui spetta il compito portare avanti le seguenti attività:

fornire informazioni sulle tecnologie e l’innovazione alle organizzazioni imprenditoriali e specialmente alle piccole e medie imprese;

aiutare le imprese ad identificare i loro bisogni tecnologici e a ricercare le opportune soluzioni;

assicurare l’assistenza necessaria per la tutela dei risultati della ricerca ed il trasferimento tecnologico;

Per portare avanti con successo la missione affidata al CIRCE, il CISI ABRUZZO SpA ha costituito una sub-rete di enti, istituzioni e società, con cui interagire attivamente nell’ambito delle attività sopra elencate.

Alla sottorete hanno aderito, sin dal momento della presentazione della proposta alla Commissione Europea, anche Confindustria Abruzzo, l’Unione Provinciale degli Industriali di L’Aquila, l’Unione Provinciale degli Industriali di Teramo e l’Unione Provinciale degli Industriali di Pescara.

In seno a tale progetto l’Unione dell’Aquila si propone, in collaborazione con le altre Associazioni, di meglio sviluppare i programmi di innovazione tecnologica già intrapresi nell’ambito del progetto “SFC:FIM” – promosso da Confindustria – ed attivato a livello locale con le figure dei cosiddetti “Animatori di Progetto “ per l’innovazione.

Maggiori informazioni potranno essere richieste presso l’Unione Industriali dell’Aquila al Dr. Giovanni Saracino tel.0862/312769.

 

VENTI MILIARDI ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE PER L’ASSUNZIONE DI DOTTORI DI RICERCA

Sulla G.U. n. 198 del 25 agosto 2000 è stato pubblicato il D.M. del MURST del 18 maggio 2000 concernente Disposizioni attuative dell’art. 14 della L. 24.6.1997, n. 196, recante norme in materia di promozione dell’occupazione.

Le domande per la richiesta di agevolazioni (contributi) per assunzione di “dottori di ricerca, di possessori di titolo di formazione post-laurea conseguito anche all’estero, di laureati con esperienza nel settore della ricerca” vanno presentate – sulla base del fac-simile allegato al D.M. 18.5.2000 per Raccomandata A.R. – al Ministero dell’Università e della ricerca scientifica e tecnologica – Servizio per lo Sviluppo ed il Potenziamento dell’Attività di Ricerca – P.le J.F. Kennedy, 20 – 00144 ROMA, a partire dal 4 settembre ed entro il 31 dicembre 2000.

Per quanto riguarda, invece, la richiesta di “assegnazione in distacco temporaneo di ricercatori, tecnologi e tecnici di ricerca dipendenti dagli Enti pubblici di ricerca e dalle Università“, la domanda va presentata direttamente al legale rappresentante dell’Ente di ricerca o Ateneo presso i quali il personale ricercatore prescelto presta la propria attività.

La predisposizione delle pratiche potrà essere effettuata dalla O.S.A. Srl (Società di Servizi dell’Unione dell’Aquila).

CORSI DI FORMAZIONE PER RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

L’Organismo Paritetico Provinciale per la Sicurezza (O.P.P.S.) costituito in seno all’Unione Provinciale Industriali di L’Aquila insieme alle rappresentanze sindacali CGIL, CISL E UIL, ha programmato il corso per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza che si svolge nei giorni 9, 11, 16 e 18 ottobre.

Tale programma formativo, la cui obbligatorietà è sancita dall’art. 22 del d.lgs 626/94, prevede al termine il rilascio dell’attestato di partecipazione.

Le aziende interessate possono far pervenire la loro adesione ed i nominativi dei partecipanti presso la Segreteria dell’Organismo Paritetico c.a. dott. Marco Masciocchi.

 

CONSORZI DI GARANZIA FIDI: COME FACILITARE L’ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI

 

Il ruolo dei Consorzi di garanzia Fidi e gli strumenti tecnici e legislativi per il loro sviluppo e potenziamento sul territorio sono i temi trattati nel corso di un incontro tenutosi a L’Aquila tra i rappresentanti del Coordinamento Regionale Consorzi Fidi ed Edilconfidi di Confindustria Abruzzo e l’Assessore regionale all’Industria Vito Domenici.

All’incontro erano presenti, oltre all’assessore Domenici, il Coordinatore Regionale dei Consorzi Fidi ed Edilconfidi di Confindustria Abruzzo, Sig. Cripoli, coadiuvato dal Segretario dott. Masciocchi, i presidenti dei Consorzi Fidi di L’Aquila e Teramo e dell’Edilconfidi L’Aquila, sig. Abbati, sig. Di Giovanni e sig. Di Battista, il Segretario dell’Edilconfidi di Chieti-Pescara, sig. Di Nunzio, e il Direttore di Confindustria Abruzzo, dott. D’amico.

Nel corso della riunione sono state illustrate ed esaminate approfonditamente le proposte contenute in un documento predisposto dalla Segreteria di coordinamento Regionale dei Consorzi Fidi di Confindustria Abruzzo.

Al riguardo l’Assessore Domenici, nel manifestare la massima disponibilità ed il totale accordo sull’importanza del ruolo svolto dai Consorzi Fidi abruzzesi e sulla necessità di potenziarne e di aiutarne lo sviluppo come importanti strumenti di mediazione con il sistema creditizio e di accesso al credito per le PMI, ha assicurato un suo convinto intervento, nei tempi più rapidi e tecnicamente possibili, per quanto riguarda:

  1. l’adeguamento dei Fondi di Garanzia di cui alla L.R. n. 59/80, aumentandoli ad almeno 4 miliardi (rispetto ai 2,8 miliardi attuali);

  2. l’adeguamento proporzionale (5% dei Fondi di garanzia di cui sopra) dei contributi alle spese di gestione di cui alla L.R. n.53/99;

  3. l’adozione di un testo unico coordinato che riordini la materia, attualmente regolata da più provvedimenti di modifica ed integrazione all’originaria L.R. n.59/80, secondo principi di trasparenza e chiarezza.

L’incontro, inoltre, è stato anche occasione per discutere ulteriori temi di politica industriale, in particolare ruoli e funzioni degli Enti strumentali della Regione Abruzzo, che hanno visto le parti presenti in sostanziale accordo.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi