Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaCialente: declina invito a Montecitorio per 150 anni

Cialente: declina invito a Montecitorio per 150 anni


“Quel giorno occuperò il Comune”.
Il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, in una nota ai presidenti di Camera e Senato Fini e Schifani, ha declinato l’invito a partecipare alla cerimonia celebrativa per il 150/mo anniversario dell’Unità d’Italia

 che si terrà domani a Montecitorio, alla presenza del Capo dello Stato. La decisione è stata assunta per protesta perché – dice – “c’é un pezzo del paese ormai completamente abbandonato a se stesso e senza prospettive”. “Ringrazio le eccellenze vostre – scrive Cialente – per l’invito alle celebrazioni. E’ con profondo rammarico, tuttavia, che devo declinarlo”.
Cialente poi spiega i motivi del suo no “in quanto sindaco di una città distrutta dal terremoto, commissariata con totale mortificazione dell’autonomia comunale, priva di bilancio di previsione e bloccata completamente rispetto all’avvio della ricostruzione pesante, peraltro fortemente contrastata, per l’intera giornata occuperò infatti simbolicamente il devastato palazzo Margherita, nel centro storico della città, sede del Comune dell’Aquila fino alla data del sisma, rientrando così, dopo mesi, in quelle stanze, con la morte nel cuore, tra la selva dei puntellamenti, per tentare di ricordare all’Italia intera e alle istituzioni, in una giornata così importante, che c’é un pezzo del Paese ormai completamente abbandonato a se stesso e senza prospettive”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi