Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, turismo: workshop su valorizzazione Costa dei Trabocchi

Chieti, turismo: workshop su valorizzazione Costa dei Trabocchi

Domani, martedì 22 maggio 2012 dalle 9.30 alle 16.45 presso il Polo Museale di Santo Spirito a Lanciano, si terrà un seminario denominato Costa dei Trabocchi >>> 2.0.
Il seminario, organizzato con il supporto scientifico di BTO Educational e con Fondazione Sistema Toscana, è funzionale a far condividere gli obiettivi ultimi del progetto per la valorizzazione del “Comprensorio Turistico della Costa dei Trabocchi” agli Stakeholders e i portatori d’interessi collettivi, illustrandone le caratteristiche, il piano d’attività, la road map, le leve e gli strumenti che saranno valorizzati.
Il seminario (“unconventional”) vuole essere anche un momento per favorire la connessione dei partecipanti ai temi legati all’innovazione in chiave di marketing territoriale, con l’obiettivo di un primo accorciamento delle distanze tra le azioni che saranno messe in pratica dalla governance e la comprensione delle stesse da parte degli Stakeholders e dei portatori d’interesse collettivi, facilitando una virtuosa dinamica che dovrà portare quest’ultimi a diventare degli ambasciatori del progetto.
Nella sessione mattutina, dopo la presentazione del progetto di valorizzazione “Comprensorio Turistico Costa dei Trabocchi” e del contesto di sviluppo turistico regionale da parte dei rappresentanti dell’assessorato regionale al turismo e del consorzio INNOVATUR, Federico Picardi responsabile innovazione della Fondazione Sistema Toscana e Roberta Milano co-founder di BTO Educational, ci accompagneranno a scoprire come rispondere alle sensibilità di un viaggiatore sempre più attento alla qualità dei rapporti nel proprio viaggio, alla ricerca di contaminazioni e disposto a contaminare, sempre più connesso con i propri network.

A seguire Nicola Bellini della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ci introdurrà al tema “Come stare assieme”, uno speech rivolto agli Stakeholders e ai portatori d’interesse collettivi del progetto per la valorizzazione del “Comprensorio Turistico della Costa dei Trabocchi”. Fattore critico di successo di qualsiasi progetto che si pone l’obiettivo di creare valore per un territorio è, difatti, la disponibilità con cui le persone coinvolte vogliono superare gli interessi particolari e lavorare per quelli generali.
Nel pomeriggio, dopo la presentazione del programma di comunicazione VoglioVivereCosì e alcuni aspetti dell’organizzazione turistica della regione Toscana, avrà luogo un talk show con alcune esperienze e testimonianze della Costa dei Trabocchi.
Il seminario è può essere seguito su twitter #costadeitrabocchi e sulla pagina https://www.facebook.com/CameraCommercioChieti
Domani (22 maggio) dalle 9.30 il seminario è in diretta sul web alla pagina http://www.ch.camcom.it/P42A751C2S1/Costa-dei-Trabocchi-%3E%3E%3E-2-0.htm
l Perché del seminario.
La Provincia di Chieti, la Camera di Commercio di Chieti, la Società Consortile Sangro Aventino, la Società Consortile Trigno Sinello, l’Associazione tra Enti Locali del Sangro Aventino, l’Associazione dei Comuni del comprensorio del Trigno Sinello, Confindustria, Confesercenti, Confcommercio e Sangritana (hanno aderito successivamente all’intesa anche il Patto Chietino-Ortonese, la CNA, la Confartigianato e il Comune di Rocca San Giovanni capofila di un Accordo di Programma per la realizzazione di un programma di sviluppo dei Comuni di San Vito, Fossacesia e Torino di Sangro), il 7 aprile 2010 hanno siglato un protocollo d’intesa che ha prodotto lo “Studio di Fattibilità” per creare il “Comprensorio turistico della Costa dei Trabocchi” come unica modalità capace di sviluppare l’attuale sistema dell’accoglienza per migliorare l’attrattività del territorio.Lo Studio interessa 76 Comuni della Provincia di Chieti.
L’attrattore di riferimento è la “Via Verde”, l’ex tracciato ferroviario della costa della provincia di Chieti per il quale la Provincia di Chieti ha realizzato un piano complessivo di investimenti per il riuso e la ri-conversione in chiave turistica.
Gli altri attrattori sono siti naturali/paesaggistici (compreso Parco nazionale della Maiella) e culturali.
Il piano per la valorizzazione del “Comprensorio Turistico della Costa dei Trabocchi” è un articolato piano di marketing territoriale presentato dalla governance  il 15 Giugno 2011, all’interno del quale vengono individuate una serie di azioni a sostegno di questo patrimonio.
Obiettivo generale è quello di  “sviluppare l’attuale sistema dell’accoglienza per migliorare l’attrattività del territorio. La sfida è quella di: “organizzare” e “comunicare” in modo innovativo tale patrimonio per creare appeal e venga percepito e fruito come un “sistema integrato” capace di essere una meta di visita nel suo complesso e di trasformare le risorse in prodotti turistici in un sistema eccellente di accoglienza capace di attrarre e stimolare emozioni nel turista…”
La governance del progetto per la valorizzazione del “Comprensorio Turistico della Costa dei Trabocchi” è affidata a più soggetti, prevalentemente portatori degli interessi collettivi del territorio.
Nella stesura del proprio piano di attività, la governance del progetto ha fatto riferimento a casi di successo che hanno messo al centro l’innovazione come strumento strategico per il raggiungimento degli obiettivi di marketing territoriale. Tra i casi presi in esame, la Toscana.

Print Friendly, PDF & Email