Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, turismo: nascono le montagne dell’amore

Chieti, turismo: nascono le montagne dell’amore

Trova consensi da più parti l’idea di proclamare «Montagne dell’amore» la zona montuosa tra l’alto Molise e l’alto Vastese, partendo da un «gemellaggio dell’amore» tra i comuni di Pietrabbondante (Isernia) e Rosello (Chieti), paese il cui neo sindaco è lo scrittore e regista Federico Moccia, ideatore dei famosi «lucchetti dell’amore», che si è detto favorevole ad un percorso di promozione della zona, di cui, tra l’altro, sua moglie è originaria. L’idea delle Montagne dell’amore e del gemellaggio tra i due comuni è dell’associazione Università delle Generazioni di Agnone (Isernia), che già a febbraio aveva proposto di realizzare le «piramidi dell’amore» a Pietrabbondante, nei pressi dell’area archeologica dell’antica capitale dei Sanniti. Ora l’Università delle Generazioni ha scritto a Moccia e al sindaco del comune molisano, Giovanni Tesone, invitandoli ad un incontro finalizzato ad «unire le forze con lo scopo di porre le basi per una collaborazione alla valorizzazione di entrambi i comuni e delle zone circostanti come ‘Le montagne dell’amorè, utilizzando sia i lucchetti che le piramidi dell’amore ed altre iniziative attinenti ad attrarre interessi turistici, culturali e produttivi». L’idea delle montagne dell’amore, d’altronde, sembra essere apprezzata da più parti: il presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, ad esempio, in una lettera ha espresso «vivo compiacimento» per l’iniziativa, mentre il consigliere regionale molisano, Michele Petraroia, ha detto di «condividere pienamente la proposta». Entusiasta, infine, il sindaco di Pietrabbondante, che ha scritto a Moccia, invitandolo a visitare la zona archeologica e dicendosi «pronto ad ogni tipo di collaborazione che possa giovare a queste popolazioni».

Print Friendly, PDF & Email