Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, turismo: il Cammino di San Tommaso al meeting di Rimini

Chieti, turismo: il Cammino di San Tommaso al meeting di Rimini

Per sette giorni l’Abruzzo sara’ nuovamente protagonista nel Meeting per l’Amicizia fra i Popoli, la manifestazione internazionale che lo scorso anno ha richiamato alla Fiera di Rimini oltre 800 mila persone provenienti da 38 Paesi diversi. Proprio dopo il successo della presenza del 2011, l’Abruzzo sara’ presente al Meeting con l’associazione temporanea di scopo “Culto e cultura in Abruzzo”, il network istituzionale al quale aderiscono 19 Enti locali delle 4 province abruzzesi che custodiscono i tesori spirituali, artistici e culturali dislocati lungo il Cammino dell’Apostolo Tommaso. La “missione” abruzzese a Rimini e’ stata presentata stamani in conferenza stampa dal coordinatore istituzionale dell’Ats Pino Valente, vicesindaco di Lanciano, dall’assessore al Turismo della Regione Abruzzo Mauro Di Dalmazio, dall’assessore al turismo della Provincia di Teramo Ezio Vannucci, dal presidente di Sangritana SpA Pasquale Di Nardo e dal coordinatore tecnico Enzo Giammarino. Il Cammino abruzzese, con i suoi 400 chilometri di cui 137 gia’ segnalati e percorribili anche a piedi, sara’ il protagonista della partecipazione abruzzese a Rimini, con la presenza attiva dei partner e l’organizzazione, giorno dopo giorno, di eventi e manifestazioni che hanno l’obiettivo di calamitare l’attenzione sul percorso. Si comincera’ lunedi’ 20 agosto con la prima giornata dedicata alla citta’ di Chieti, con la presentazione del territorio e dei percorsi turistici per vivere le eccellenze spirituali, storiche e culturali dell’antica Teate cristiana, mentre nel pomeriggio spazio all’open day sul primo tassello del percorso mariano del Vastese, ovvero la Madonna dei Miracoli di Casalbordino. L’indomani lo spazio abruzzese si riempira’ dei colori di Guardiagrele, che esporra’ le testimonianze della lavorazione del ferro battuto e del rame, accanto ai tradizionali prodotti tipici che restano uno dei principali ambasciatori della zona. Il 22 agosto spazio invece all’Amministrazione Provinciale di Teramo ed alle esperienze dei santuari di San Gabriele dell’Addolorata e della Scala Santa di Campli, con l’esposizione di pezzi pregiati dell’artigianato sacro a cura del consorzio Centro Ceramico di Castelli, mentre il 23 agosto i riflettori si accenderanno su Lanciano ed il Miracolo eucaristico: qui, grazie ad una sinergia fra Comune e Unione dei Comuni Citta’ della Frentania e Costa dei Trabocchi, arriveranno i figuranti del Mastrogiurato ed una esposizione dell’artigianato artistico religioso, assieme ad una rappresentanza dell’editoria di settore e ad un infoday sul programma transnazionale Recultivatur, al quale il Comune di Lanciano – come ente capofila di “Culto e cultura in Abruzzo” – partecipa nell’ambito della programmazione South East Europe. L’ultimo giorno, il 24 agosto, sara’ dedicato invece alla citta’ di Ortona, che custodisce la tomba dell’apostolo Tommaso dal quale prende nome l’intero Cammino. La citta’ sara’ rappresentata dai figuranti del Corteo delle Chiavi d’Argento. Durante tutte le giornate, accanto alle iniziative-focus promosse dai singoli partner, lo stand sara’ animato da degustazioni, visite virtuali nei luoghi abruzzesi della fede, proiezioni di video e documentari. “Il settore del turismo culturale e religioso si sta rivelando infatti fra i piu’ vivaci in Abruzzo. Dopo aver fatto registrare, nei due rilevamenti ufficiali del 2009 e del 2010, un incremento consistente – ha sottolineato Giammarino – i primi dati provvisori relativi ai primi sei mesi del 2012 indicano, nonostante la globale crisi del mercato delle vacanze, un incremento delle presenze italiane ed un assestamento di quelle straniere”. I dati ufficiali saranno resi noti in autunno nel terzo Rapporto sul Turismo Religioso a cura dell’Ats “Culto e cultura in Abruzzo”. “Il sostegno della Regione a questo programma e’ noto – ha affermato stamani in conferenza stampa l’assessore regionale al turismo Mauro Di Dalmazio – e questo e’ un segmento turistico di rilevante importanza per l’Abruzzo. Abbiamo individuato e salvaguardato risorse utili che verranno messe presto a bando per consentire al turismo culturale e religioso di fare un ulteriore salto di qualita’”. Intanto a Rimini “l’Abruzzo portera’ il meglio del proprio bagaglio culturale e spirituale – ha sottolineato Valente – ed anche la dimostrazione che al di la’ dei colori politici, e’ possibile lavorare insieme, fra amministrazioni diverse, per raggiungere un obiettivo comune”. Obiettivo che, ha spiegato Vannucci, “e’ quello di far comprendere quanto il nostro territorio valga sotto il profilo turistico: persino a Santiago de Compostela sono rimasti stupiti dei numeri importanti che fa il turismo religioso in Abruzzo”. Anche per questa ragione la Sangritana ripetera’ l’esperienza dello scorso anno e riproporra’ il treno pendolare che unira’ l’Abruzzo al Meeting di Rimini. “Questa volta partiremo da Termoli e faremo una fermata in piu’ nelle Marche – ha detto Di Nardo – perche’ la richiesta e’ stata forte lo scorso anno”.

Print Friendly, PDF & Email