Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, Sevel: Fiom non firma accordo distacchi

Chieti, Sevel: Fiom non firma accordo distacchi

E’ stato firmato oggi da Fim, Uilm e Fismic, ma non dalla Fiom, il verbale di accordo per il comando distacco di 150 lavoratori della ex Bertone alla Sevel di Val di Sangro.

 

Il provvedimento, programmato da febbraio a fine maggio, in Abruzzo ha suscitato polemiche tra i sindacati perché è stato sottoscritto solo dalla Fismic ma non dalle altre sigle.
“E’ inaccettabile – dichiara Federico Bellono, segretario generale della Fiom torinese – che si chieda alle Rsu della ex Bertone di sottoscrivere un verbale senza che i delegati possano visionare l’accordo fatto in Val di Sangro. Non vorrei che questo avvenisse perché quel documento è stato firmato solo da tre delegati di un’unica organizzazione sindacale”. Secondo Bellono, “é alquanto discutibile che Fim e Uilm di Torino abbiano deciso di firmare a scatola chiusa”.

Sevel: Fismic, Fiom irresponsabile a non firmare.
“La Fiom è stata irresponsabile a non firmare il verbale per il comando distacco dei lavoratori ex Bertone alla Sevel”. Lo afferma Vincenzo Aragona, segretario della Fismic piemontese.
“Tra i lavoratori che andranno in Val di Sangro – dice Aragona – ci sono anche degli iscritti della Fiom che hanno scelto di andare a lavorare in quello stabilimento per guadagnare finalmente uno stipendio pieno, oltre alla trasferta (100 euro al giorno, ndr)”. La Fismic chiede inoltre a Marcello

Mazzù, sindaco di Grugliasco, il comune alle porte di Torino dove si trova lo stabilimento ex Bertone, “di pronunciarsi come hanno fatto le istituzioni locali torinesi, sull’investimento che garantirà occupazione e sviluppo: deve spiegarci qual è la sua posizione”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi