Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, Sevel: Fiom denuncia ritorsioni dopo sciopero

Chieti, Sevel: Fiom denuncia ritorsioni dopo sciopero

Presunti casi di ritorsione alla Sevel, con trasferimenti dalle loro postazioni, sono stati denunciati dalla Fiom Cgil nei confronti dei lavoratori che hanno aderito allo sciopero di 2 ore indetto lo scorso giovedì. Secondo il sindacato, i lavoratori spostati finora sarebbero stati circa una ventina. L’organizzazione sindacale ha reso noto che il proprio ufficio legale territoriale e nazionale ha predisposto denuncia alle autorità competenti nei confronti di chi si è prestato a quelli che ha definito comportamenti ignobili. La Fiom fa inoltre appello «a tutti i lavoratori che hanno subito minacce o ritorsioni di rivolgersi alle rsa Fiom per attivare altre procedure legali. »La Fiom – si aggiunge in una nota ufficiale – aveva proclamato lo sciopero per contrastare l’aumento dei ritmi e carichi di lavoro nel reparto montaggio con assemblea davanti ai cancelli. La Sevel è andata su tutte le furie scatenando un azione repressiva nei confronti di chi ha scioperato. Le minacce di ritorsione effettuate dai capi e dai gestori ricordano tempi passati. La Fiom a tutti i livelli condanna questi comportamenti antisindacali che ledono il diritto di sciopero«.

Print Friendly, PDF & Email