Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti. Sanità, “declassamento” Senologia ospedale Ortona: reazioni in Consiglio regionale

Chieti. Sanità, “declassamento” Senologia ospedale Ortona: reazioni in Consiglio regionale

“Sono stato costretto ad occupare i banchi della Presidenza del Consiglio regionale per denunciare la grave decisione di declassare senologia ad Ortona, centro di eccellenza in Italia. Una decisione questa contro le donne, contro la sanita’  che funziona , contro gli abruzzesi “Lo rende noto il Capogruppo del PD in Consiglio regionale Camillo D’Alessandro “Sono ridicole – riprende D’Alessandro – le scuse del manager e del centro destra che sostengono che non cambiera’  nulla. Bene allora se nulla cambiera’ a cosa e’ servito chiudere l’unita’ operativa complessa di senologia ad Ortona per istituire una finzione, un programma chirurgico senologico, che non esiste altrove. Proprio ad Ortona che avevano annunciato di farlo diventare l’Ospedale della donna proprio li, declassano senologia e colpiscono il punto nascite “Alle 13 e’ iniziato in consiglio – racconta D’Alessandro – ma alle 13:08 gia’  la maggioranza non aveva il numero legale, erano in 15, dovevano essere almeno in 23 per garantire il numero legale. Per l’ennesima volta, in cinque anni, la maggioranza e’ assente, ormai siamo alla patologia cronica: nessun provvedimento approvato da mesi ed oggi introno alle 13:20 hanno rinviato tutto, consiglio, Question time e commissioni, ma lo stipendio se lo prendono, se ne fregano di senologia, ed in queste condizioni vogliono trascinare fino a maggio”.

Abruzzo. Senologia ospedale Ortona, la risposta dell’assessore Febbo

“In merito alla vicenda di Senologia dell’ospedale di Ortona, – ha dichiarato l’assessore Mauro Febbo rispondendo in Consiglio regionale al consigliere di opposizione Camillo D’Alessandro – mi preme ribadire che il Professore Ettore Cianchetti, per il quale nulla cambiera’ nel rapporto di lavoro con l’Azienda Sanitaria, conosce perfettamente la situazione e soprattutto e’ a conoscenza dell’accordo tra l’Universita’ d’Annunzio e la Asl di Lanciano-Vasto-Chieti per la valorizzazione di Senologia. Reparto che manterra’ la sua piena autonomia. Se e’ vero che verra’ cambiato il nome, da “struttura complessa” a “Programma di Chirurgia senologica”, questo non si tradurra’ in alcuna svalutazione del ruolo e dell’importanza della struttura che puo’ vantare un’alta valenza in termini di ricerca. In passato – ha proseguito Febbo – avevo garantito in prima persona che l’Ospedale Bernabeo non sarebbe stato chiuso ed oggi la cosa piu’ importante, che voglio sottolineare, riguarda le pazienti di Senologia per le quali nulla cambiera’. Al contrario, come ha sottolineato anche il manager Zavattaro, dovranno attendersi una costante e maggiore attenzione da parte della Asl”. L’assessore Febbo ha, poi aggiunto che “la protesta organizzata oggi in Aula da Camillo D’Alessandro sul fantomatico declassamento della Senologia di Ortona, non e’ altro che un’inutile e comica farsa strumentale. Del resto, dare informazioni non corrette e superficiali su temi importanti come la sanita’ non ritengo sia un bel modo di fare politica. Alla fine – ha sostenuto Febbo – generano solo una pericolosa confusione tra i cittadini. Sul futuro del reparto di Senologia di Ortona e sulle polemiche alimentate in questi giorni, sulle quali D’Alessandro si e’ tuffato immediatamente, sono state gia’ date ampie spiegazioni e delucidazioni ma, a quanto pare, si preferisce tenere alto il tono dello scontro politico, scadendo nel piu’ basso qualunquismo, piuttosto che comprendere come stiano realmente le cose. Invito, pertanto, il collega D’Alessandro – ha concluso Febbo – ad evitare certi toni, soprattutto nelle sedi istituzionali, e ad informarsi, magari presso gli organi competenti, prima di unirsi al coro di quanti parlano di argomenti che conoscono poco. In questo modo, si eviterebbe di creare inutili polveroni ed allarmismi”.

Print Friendly, PDF & Email