Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, rifiuti: archiviata inchiesta su Deco

Chieti, rifiuti: archiviata inchiesta su Deco

La Procura della Repubblica presso il Tribunale dell’Aquila, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, ha disposto l’archiviazione del procedimento relativo al traffico illecito di rifiuti per il quale, lo scorso febbraio, avevano ricevuto avviso di garanzia Paolo Tracanna e Roberto Pasqualini, rispettivamente legale rappresentante e direttore generale della Deco Spa. Lo rende noto la stessa Deco. Nel decreto di archiviazione si evidenzia «l’insussistenza in capo agli indagati del necessario elemento soggettivo doloso», consistente nella volontà di arrecare un danno. Deco Spa, nelle persone coinvolte nel procedimento, si dichiara assolutamente soddisfatta dell’ archiviazione del caso di cui, già dalla notifica degli avvisi di garanzia, ne sosteneva l’assoluta estraneità. «Apprendiamo con soddisfazione – si legge in una nota della società Deco – di non essere trafficanti illeciti di rifiuti, ma azienda seria operante, da sempre, nel pieno rispetto della normativa e delle rigide procedure vigenti in materia. Ma ciò che è più grave – continua la Deco – è l’assoluta enfasi con cui vengono divulgate informazioni assolutamente false, tali da gettare fango su aziende e professionisti che lavorano in modo assolutamente serio e trasparente. Priva di ogni fondamento è stata, inoltre, l’avvenuta quantificazione nelle scorse settimane da parte di alcuni giornalisti (in base a non precisati parametri) dell’ illecito profitto ricavato dal traffico di rifiuti in oggetto». «È triste – si conclude nella nota – dover constatare che, sempre più spesso, si è condannati prima di ogni processo. Confidiamo solo che a tale notizia venga dato lo stesso risalto con cui era stata veicolata quella relativa all’apertura della medesima indagine».

Print Friendly, PDF & Email