Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, lavoro: proclamati tre scioperi

Chieti, lavoro: proclamati tre scioperi

Tre scioperi territoriali nelle ultime 4 ore di lavoro di ogni turno e manifestazioni davanti a Sevel, prefettura e Denso: li ha proclamati la Cgil di Chieti «per dire al Governo di occuparsi del lavoro e al Parlamento di migliorare il disegno di legge sul mercato del lavoro, recuperando la piena tutela dell’articolo 18, riducendo le forme di lavoro precario e assicurando un sistema di ammortizzatori sociali che diano a tutti la possibilit… di accedervi». Domani saranno i lavoratori dell’area di Lanciano e del comprensorio Sangro-Aventino a scioperare e a manifestare, dalle 12 alle 14, davanti ai cancelli della Sevel di Atessa (Chieti). Il 26 aprile i lavoratori del Chietino-Ortonese si asterranno dal lavoro e manifesteranno davanti alla Prefettura di Chieti dalle 11 alle 13. Il 4 maggio, infine, sciopero dei lavoratori del Vastese e del Trigno-Sinello, che manifesteranno dalle 10.30 alle 12.30 davanti alla Denso di San Salvo (Chieti). In provincia di Chieti la crisi «continua la sua devastante azione sull’occupazione e sulla contrazione del reddito da lavoro – si legge in una nota della Cgil di Chieti -. Dai dati Inps, elaborati dall’osservatorio nazionale Cgil nel primo trimestre 2012, rispetto allo stesso periodo del 2011 crescono le ore di cassa integrazione, sia ordinaria per mancanza di commesse (+66,64%) sia straordinaria per ristrutturazione o chiusura di aziende (33,06%). Netto calo, invece, delle ore di cassa integrazione in deroga, con i lavoratori che ne beneficiavano finiti nelle liste di mobilità». È necessario che insieme al sindacato, conclude la nota, le Istituzioni locali, la Regione Abruzzo, i parlamentari eletti facciano sentire la propria voce al Governo «affinchè non resti sordo alla forte richiesta di lavoro e di sviluppo che si solleva da questo territorio, come dal resto del Paese». 

Print Friendly, PDF & Email