Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti. Lavoro, Fiom: impegno della Regione su anticipo della cassa integrazione

Chieti. Lavoro, Fiom: impegno della Regione su anticipo della cassa integrazione

Procedure più snelle e maggiori risorse finanziarie dal Governo per la cassa integrazione straordinaria per i lavoratori che subiscono gli effetti della crisi. E? quanto chiede in una nota Mario Codagnone, membro della segreteria della Fiom Cgil di Chieti, rivolgendosi al presidente della Regione Abruzzo, Luciano D?Alfonso, affinché prenda l?impegno di coinvolgere il Ministero del Lavoro in un accordo che apra “un canale privilegiato per le aziende che non possono anticipare la cassa?. “La situazione della crisi economica ed occupazionale è sempre più pesante – scrive Codagnone – è necessario, perciò, che il Ministero crei un canale privilegiato di approvazione per la aziende che non possono anticipare la Cigs e la Solidarietà. E? necessario fare rapidamente un accordo con la Regione Abruzzo, cosi come richiesto da tempo dai sindacati Cgil-Cisl-Uil regionale, e coinvolgere le Banche affinché si impegnino ad anticipare i soldi ai lavoratori con la Regione a coprire gli interessi per conto dei lavoratori?. Durante un recente incontro in Regione sulla vertenza Sider di Vasto, ?dove i 50 lavoratori da mesi sono senza stipendio?, era stato “preso un impegno formale da parte dell?Assessorato al Lavoro della Regione Abruzzo e del suo Staff di lavorare, a seguito della definizione di un accordo nazionale fra le banche e i soggetti interessati, per trovare un meccanismo che permettesse ad alcune banche di anticipare i soldi della Cigs ai lavoratori: allo stato attuale, nonostante varie sollecitazioni, non se ne sa nulla?, sottolinea Codagnone. ?I lavoratori non ce la fanno più e con le loro famiglie sono alla disperazione – conclude il sindacalista – penso ai lavoratori della Sider Vasto che devono avere pagata la cassa; penso ai lavoratori della ditta Mario Argirò di San Salvo che devono avere pagati stipendi e quote di contratto di solidarietà, penso ai tanti lavoratori della Provincia di Chieti e della Regione Abruzzo?.

Print Friendly, PDF & Email