Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, Golden Lady: presentato accordo di riconversione

Chieti, Golden Lady: presentato accordo di riconversione

«Una vertenza simbolo per l’Abruzzo, rilevantissima sul piano occupazionale, che dimostra come la nostra regione sia ancora in grado di attrarre nuovi investimenti». Così il presidente della Regione, Gianni Chiodi, ha commentato l’esito positivo della vertenza Golden Lady, che prevede la riconversione industriale del sito produttivo, con la salvaguardia di 365 posti di lavoro, grazie al subentro di due nuove aziende. I contenuti dell’accordo, firmato venerdì scorso a Roma, presso il Ministro dello Sviluppo Economico, sono stati illustrati in una conferenza stampa nella sede della Regione a Pescara. Presenti, oltre a Chiodi, l’assessore regionale al Lavoro, Paolo Gatti, il consigliere regionale e presidente della Commissione consiliare industria, Nicola Argirò, l’amministratore unico della New Trade srl, Franco Cozzolino, quello della Holding Silda (gruppo Del Gatto), Alessandro Grottoli, il direttore della Golden Lady, Federico Destro, e Marco Sogaro della Wollo. In base all’accordo, due aziende – il gruppo marchigiano Del Gatto, operante nel settore delle calzature di lusso, e la New Trade di Prato, operante in quello dell’abbigliamento usato e vintage – opereranno, a partire dal prossimo 1 luglio, a Gissi (Chieti), nello stabilimento della Golden Lady, e riassumeranno rispettivamente 250 e 115 dipendenti. Nella struttura saranno inoltre presenti un outlet della Golden Lady, che consentirà di mantenere cinque lavoratori, e due punti vendita, uno di New Trade e uno di Silda. Secondo Chiodi, in particolare, è significativo il fatto che «imprenditori prestigiosi nel settore dell’alta gamma del ‘made in Italy’, trovino concrete le nostre politiche regionali di sostegno alle imprese e maturo il contesto sociale ed istituzionale nel quale andranno a breve ad operare». Gatti ha invece evidenziato che «anche a livello ministeriale, quella della Golden Lady è stata definita come l’unica vertenza così importante ad avere avuto esito positivo». Parlando di un «segnale di fiducia nella drammatica congiuntura del momento», l’assessore ha spiegato che «da parte della Regione abbiamo garantito la possibilità di accedere alle nostre politiche industriali, come gli sgravi fiscali, il credito d’imposta, la formazione e una velocizzazione delle autorizzazioni che dovranno essere rilasciate». Secondo Argirò questa era «la vicenda dell’Abruzzo a livello numerico. Il territorio – ha sottolineato – ha lavorato all’unisono; le forze sindacali e i lavoratori non hanno esasperato gli animi come invece è accaduto altrove». Ha parlato di un sentimento contrastante Federico Destro della Golden lady: «da un lato – ha affermato – il rammarico per la chiusura di uno stabilimento su cui per più di 20 anni abbiamo puntato molto, dall’altro la gioia per una vicenda che si è conclusa positivamente». Per l’amministratore di Silda, Alessandro Grottoli, si tratta di «un progetto in cui il gruppo Del Gatto crede molto, in un momento delicato dell’economia. Lo startup – ha sottolineato – è la fase più delicata, perchè ci sono 250 lavoratori che devono imparare un nuovo mestiere». L’amministratore unico della New Trade srl, Franco Cozzolino, infine, si è soffermato sula volontà di «ampliare l’attività in Abruzzo, in una logica di rilancio del ‘made in Italy’, fondamentale per il sistema industriale italiano in questo momento».

Print Friendly, PDF & Email