Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, Golden Lady: 300 lavoratori a rischio, forse riconversione

Chieti, Golden Lady: 300 lavoratori a rischio, forse riconversione

La convocazione urgente, allargandola alla partecipazione del presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi o di un suo delegato, della Consulta provinciale dell’Economia e del Lavoro con al centro dell’attenzione la grave crisi della Golden Lady in Val Sinello.

 

E’ quanto chiede il Partito democratico alla Provincia di Chieti. In una lettera il capogruppo Camillo D’Amico invita il presidente Enrico Di Giuseppantonio a farsi promotore di questa niziativa, da concretizzare soltanto con la disponibilità di Chiodi o di un suo rappresentante ad essere presente alla riunione, da tenere possibilmente a Gissi. In agenda la grave situazione che investe l’azienda del comparto tessile, con la delocalizzazione della sua produzione e le nubi all’orizzonte per una possibile riconversione dell’attività, stante la dichiarata indisponibilità della proprietà ad andare avanti e pure ad essere protagonista di un’ipotesi di ‘cittadella commerciale’ in alternativa.
“Le istituzioni sono chiamate a fare la loro parte – rimarca D’Amico invitando Di Giuseppantonio all’azione – in aggiunta al fattivo impegno messo in campo negli ultimi tempi dal sindacato”. Per il sito Golden Lady, ormai in smobilitazione con il rischio di perdita di lavoro per oltre 300 addetti, per la gran parte donne, si è ipotizzata una riconversione dell’attività con l’insediamento di un’azienda di Cupello specializzata nella produzione di pannelli solari.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi