Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti. Commercio: Menna alla presidenza di Confesercenti

Chieti. Commercio: Menna alla presidenza di Confesercenti

Franco Menna è stato confermato presidente provinciale di Confesercenti Chieti.

Commerciante storico nel settore abbigliamento a Vasto, Menna guiderà nel prossimo quadriennio un’associazione alla quale in provincia di Chieti aderiscono 2.622 micro e piccole imprese, fra le quali 1.344 negozi, 628 attività turistiche e pubblici esercizi, 317 artigiani, 181 società di servizi, 152 ditte operanti in altri settori. Menna sarà affiancato, nelle vesti di vicepresidente, da Maurizio Rapino, a lungo presidente comunale di Confesercenti a Francavilla al Mare. Cambio anche al vertice amministrativo dell’associazione: a Lido Legnini, divenuto un anno fa direttore regionale di Confesercenti, succede Simone Lembo, 42 anni, finora direttore delle sedi di Vasto e San Salvo, che guiderà una struttura tecnica composta di 25 dipendenti dislocati nelle 6 sedi. “Alla politica chiediamo di dare finalmente risposte certe alle nostra categorie – ha detto Menna – su temi come la pista ciclabile della via verde e il Parco nazionale della Costa dei Trabocchi, strategici per il turismo, e di regolamentare lo squilibrio fiscale che oggi avvantaggia solo i grandi gruppi che operano nella grande distribuzione e nel commercio elettronico”. All’Assemblea elettiva provinciale, alla quale hanno partecipato l’assessore regionale Silvio Paolucci, il presidente della Provincia Mario Pupillo, il presidente della Camera di commercio Roberto Di Vincenzo e il presidente dell’Anci Abruzzo Luciano Lapenna, si è giunti dopo un percorso di 7 assemblee locali a Chieti, Francavilla al Mare, Ortona, Atessa, Lanciano, Vasto e San Salvo, che hanno rinnovato la quasi totalità dei direttivi territoriali e degli stessi presidenti di zona, generando un profondo rinnovamento anche nel Consiglio di presidenza provinciale eletto ieri. “La sfida della mia generazione – ha detto dal canto suo Lembo – è quella di stare al fianco delle imprese ben oltre i servizi tradizionali, accompagnando gli associati nelle nuove dimensioni del mercato con una consulenza innovativa e completa. Sia nel mondo del turismo che del commercio, bisogna incentivare un radicale cambio di cultura d’impresa perché sono i consumatori a chiedercelo”.

Print Friendly, PDF & Email