Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, Cna a comune: nessun aumento aliquote Imu

Chieti, Cna a comune: nessun aumento aliquote Imu

Nessun aumento delle aliquote Imu, il Comune deve porsi l’obiettivo di centrare lo stesso gettito dell’anno passato. E’ quanto hanno chiesto all’assessore alle Finanze della Giunta Di Primio, Roberto Melideo, il vice presidente e il direttore provinciale della Cna di Chieti, Giuseppe Zappacosta e Letizia Scastiglia, nel corso di un incontro tenuto a Palazzo di città. Il faccia a faccia con l’autorevole esponente dell’amministrazione cittadina è stato inoltre esteso sia ad altri aspetti della fiscalità (Tarsu) che a temi fortemente sentiti dal mondo delle piccole imprese, come i tempi di pagamento della pubblica amministrazione.
«Abbiamo espresso all’assessore la nostra ferma contrarietà all’applicazione generalizzata di un’aliquota più alta dell’Imu, per gli immobili usati per le attività produttive – dice Scastiglia – non condividendo assolutamente l’impostazione che, almeno stando ai resoconti di stampa, i revisori dei conti del Comune avrebbero suggerito per far quadrare i conti dell’ente». «Al contrario – prosegue – abbiamo esortato l’amministrazione a perseguire l’obiettivo di centrare lo stesso gettito ricavato l’anno passato, che è stato pari a 14 milioni di euro. Ed abbiamo sottolineato, al contrario, la necessità di prevedere riduzioni a favore di imprese e famiglie, alle prese con una situazione di crisi gravissima».
Alla delegazione della Cna, l’assessore ha assicurato che, almeno per il momento, l’amministrazione non ha ancora assunto alcuna decisione in proposito: «Ragion per cui – dice ancora il direttore della confederazione artigiana – riteniamo che dal confronto con le parti sociali e le associazioni d’impresa possa nascere una posizione condivisa, e il giusto equilibrio tra esigenze di cassa e aspettative di imprese e cittadini. Oltretutto, per ammissione dell’assessore, resta piuttosto elevata la quota di evasione dei tributi locali: ragion per cui, una più efficace lotta all’evasione, che noi condividiamo in pieno, può produrre un contenimento delle aliquote».
Come detto, l’incontro si è occupato anche di altri aspetti relativi alla fiscalità a carico delle imprese, primo fra tutti il pagamento della tassa sullo smaltimento dei rifiuti, la Tarsu: nei prossimi giorni le parti torneranno a incontrarsi, ed in quell’occasione la Cna chiederà l’equiparazione dei rifiuti speciali a quelli urbani, anche alla luce di numerose incongruenze (ribadite peraltro di recente dalla Regione Abruzzo) sull’applicazione della tassa da parte dei Comuni. Quanto, infine, al tema spinoso dei ritardi pagamenti della Pubblica amministrazione alle imprese, la Cna ha ricordato a Melideo il contenuto di una iniziativa assunta nei mesi scorsi, dalla stessa confederazione artigiana, per un rispetto più puntuale dei termini di pagamento.

Print Friendly, PDF & Email