Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti, CCIAA: prorogato bando per l’incentivazione del ricorso alle procedure di arbitrato 

Chieti, CCIAA: prorogato bando per l’incentivazione del ricorso alle procedure di arbitrato 

Prorogato al 30 settembre 2012 il termine di presentazione delle domande di partecipazione al Bando per l’incentivazione del ricorso alle procedure di arbitrato da parte delle imprese della provincia di Chieti. Lo ha deciso la Giunta Camerale con deliberazione n. 74 del 24 luglio 2012, al fine di consentire la presentazione di ulteriori domande a valere sul bando.
La Camera di Commercio di Chieti, al fine di favorire il ricorso alle procedure extragiudiziarie e, segnatamente, all’Arbitrato, per la risoluzione delle controversie societarie, ha stanziato nel proprio bilancio la somma di € 45.000,00 da elargire, nella forma di contributi a fondo perduto, alle imprese societarie della provincia di Chieti che operino: 
·         la sostituzione, negli atti costitutivi e/o statuti societari, delle vigenti clausole compromissorie non conformi al dettato del Titolo V del Decreto Legislativo n. 5/2003 con la clausola compromissoria di cui all’allegato 1 del Bando che prevede la devoluzione delle controversie societarie all’Arbitrato amministrato dalla Camera Arbitrale della Camera di Commercio di Chieti; 
·         la sostituzione, negli atti costitutivi e/o statuti societari, delle vigenti clausole compromissorie disciplinanti arbitrati ad hoc con la clausola compromissoria di cui all’allegato 1 del Bando; 
·         l’inserimento della clausola compromissoria di cui all’allegato 1 del Bando negli atti costitutivi e/o statuti societari privi della clausola compromissoria disciplinata nei suoi contenuti dal Titolo V del Decreto Legislativo n. 5/2003.

Soggetti beneficiari
Possono accedere ai contributi le imprese attive della provincia di Chieti la cui forma giuridica rivestita sia quella societaria, ad eccezione di quelle che fanno ricorso al mercato del capitale di rischio a norma dell’articolo 2325-bis del codice civile, aventi sede legale e/o operativa in provincia di Chieti.
 
Contributo
L’intensità complessiva del contributo alla singola impresa richiedente è pari al 100% dei costi complessivamente sostenuti e si riferiscono ad un contributo a fondo perduto, comunque non superiore ad € 1.500,00, nei limiti della dotazione finanziaria prevista.
 
Spese ammissibili
Sono ammesse le seguenti spese riguardanti specificatamente:
spese notarili ed oneri accessori,    
spese di autentica,    
spese di deposito presso il Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Chieti.
Sono ammesse al contributo esclusivamente le spese sostenute a partire dalla data di pubblicazione del Bando all’albo camerale informatico e nei successivi 6 mesi.

Per ulteriori informazioni
Ufficio Procedure extra-giudiziarie e Tutela del Consumatore
Tel. 0871 5450423/463

Print Friendly, PDF & Email