Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaCastel del Monte. Rassegna Ovini, presentato progetto “Tratturi porte aperte”

Castel del Monte. Rassegna Ovini, presentato progetto “Tratturi porte aperte”

E’ stato presentato oggi, A Castel del Monte, nell’ambito della 55esima Rassegna ovini di Campo Imperatore, il progetto “Tratturi porte aperte”, promosso dalla Camera di commercio dell’Aquila, in collaborazione con la Regione Abruzzo e con la Camera di commercio di Chieti. Presenti Andrea Staffa, direttore dell’ufficio tratturi della Sovrintendenza per i beni archeologici di Chieti, e Lorenzo Santilli, presidente della Camera di commercio dell’Aquila. L’iniziativa, che rientra nel piu’ ampio programma “Le vie dei tratturi” del sistema camerale nazionale, tende al recupero delle produzioni tipiche e delle attivita’ economiche che ruotano intorno ad esse, oltre a valorizzare le ricchezze storiche, culturali, paesaggistiche e ambientali dei territori rurali, che insistono lungo i tratturi della transumanza. “Queste strade verdi, in passato, non hanno assolto solo alla funzione di vie delle greggi e dato forma a particolari organizzazioni culturali e zootecniche”, ha dichiarato Staffa, “ma hanno assunto un fondamentale ruolo socio-economico, noto come civilta’ della transumanza, determinando gli insediamenti umani e contribuendo a disegnare l’assetto complessivo del territorio. Questo fenomeno millenario, rintracciabile anche in Spagna, Francia, Svizzera e Germania, in Italia trova la sua piu’ evoluta affermazione in Abruzzo, Molise, Puglia, Campania e Basilicata”. “Nel corso degli ultimi decenni”, ha sottolineato Santilli, “si e’ assistito ad un crescente interesse, da parte del consumatore, verso il ‘localismo agro-alimentare’ e la riscoperta delle tradizioni. Il nostro territorio possiede tutte le caratteristiche richieste dal mercato: prodotti gastronomici e artigianali di alta qualita’, spazi verdi, aria salubre, bellezze architettoniche e paesaggistiche. Pertanto, le aree che insistono sui percorsi dei tratturi, possono diventare fattore di sviluppo sociale ed economico dell’intero territorio. Occorrono, pero’, iniziative per permettere il rilancio di queste zone, il recupero delle produzioni tipiche, la valorizzazione dei prodotti di nicchia, il rafforzamento del collegamento tra ambiente, agricoltura e tradizioni. Azioni che, su scala interregionale”, ha concluso Santilli, “possono rafforzare gli sforzi dei singoli territori”. I tratturi, di propieta’ demaniale, sono sottoposti a vincolo della Soprintendenza per i beni archeologici. Dal 2006 e’ attiva la candidatura di “La transumanza: i regi tratturi” a patrimonio dell’umanita’ dell’Unesco. Candidatura presentata dal ministero per l’Ambiente e dalla regioni Abruzzo, Molise, Campania e Puglia.

Rassegna ovini: domani presente anche mercato Campagna Amica

Ci saranno anche le aziende di Coldiretti accreditate alla rete di Campagna Amica in occasione della rassegna nazionale di ovini promossa dalla Camera di Commercio di L’Aquila e prevista domani a Campo Imperatore. Nel corso della 55esima edizione della rassegna, allo splendido spettacolo delle greggi che – una volta ottenuta la benedizione – come di consueto recupereranno i propri pascoli effettuando una piccola transumanza di alta montagna, si aggiungera’ il mercato di prodotti tipici con sapori e profumi caratteristici delle zone montane, dai formaggi ai salumi, dal prelibato tartufo ai mieli dalle essenze piu’ disparate e ricercate. “La rassegna di Campo Imperatore, promossa dall’ente camerale aquilana, e’ un evento simbolo della provincia ed e’ un modo per tenere alto l’interesse nei confronti della zootecnica e dei prodotti che da essi derivano”, dice il direttore di Coldiretti L’Aquila Massimiliano Volpone, “un momento in cui i produttori riescono a recuperare parte del valore aggiunto del proprio prodotto in quanto si interfacciano direttamente con il consumatore nonche’ una leva per rilanciare un settore tradizionale e importante dell’economia regionale, soprattutto delle zone interne, in una cornice unica che nulla deve invidiare alle localita’ piu’ belle della Penisola italiana”.

Print Friendly, PDF & Email