Ultime Notizie
HomeNews AncePescara Ance, Sciarra: da oggi più Durc da parte delle Casse Edili

Pescara Ance, Sciarra: da oggi più Durc da parte delle Casse Edili

La novità è di ieri ed è apparsa in Gazzetta Ufficiale: si tratta dell’attesa “Semplificazione del Durc on Line”, il documento unico di regolarità contributiva che ora dovrà essere rilasciato anche dalle Casse Edili.

Marco Sciarra presidente ance pescara

Marco Sciarra, Presidente Ance Pescara

Presidente Sciarra parrebbe un appesantimento della burocrazia piuttosto che una semplificazione.
Assolutamente no, perseguiamo questo obiettivo già da gennaio dell’anno scorso quando fu emanato il decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, e ieri finalmente ne è arrivato il correttivo.
In realtà si tratta di un aggiustamento in favore di imprese che prima rimanevano escluse dal rilascio della regolarità da parte della Cassa Edile. Faccio un esempio di scuola: le imprese del calcestruzzo, pur non avendo un Csc edile, applicano comunque il Ccnl dell’edilizia e, prima di oggi, rimanevano tagliate fuori, con conseguenze notevoli soprattutto nell’ambito degli appalti, in quanto venivano rilasciati Durc senza la regolarità Cassa Edile, pur essendo le imprese iscritte alle Casse.

E’ un passaggio in più… ma conveniente?

E’ comunque una tutela per le imprese per cui la modifica era necessaria: l’art. 2 della vecchia formulazione coinvolgeva le Casse Edili nel rilascio del Durc soltanto per le le imprese che fossero classificate o classificabili ai fini previdenziali nel settore industria o artigianato per le attività dell’edilizia (Csc edile). Ora al primo comma sono stati aggiunti, in maniera esaustiva, gli ulteriori casi in cui il Durc deve essere rilasciato dalle Casse Edili, oltre che da Inps e Inail. Più precisamente, il riferimento è alle imprese che applicano il contratto collettivo nazionale sottoscritto dalle organizzazioni comparativamente più rappresentative, come l’Ance, appunto.
In pratica adesso se ne possono avvalere anche tutte quelle imprese che, pur non avendo un Csc edile, applicano comunque il Ccnl dell’edilizia: prima venivano rilasciati Durc senza la regolarità Cassa Edile nonostante che l’impresa risultasse iscritta alle Casse.

Questo vale anche per le aziende che hanno procedure concorsuali?

Si, c’è stata anche la modifica dell’art. 5 del decreto, per cui le ipotesi di regolarità contributiva sono state estese alle imprese che in continuità aziendale versano in procedure concorsuali: liquidazione coatta amministrativa e amministrazione straordinaria prevista per il risanamento delle grandi imprese. Sono previsioni ulteriori rispetto a quelle previste prima della modifica al decreto. Comunque, su questo ci aspettiamo una circolare esplicativa del Ministero del Lavoro, che dovrebbe essere emanata nei prossimi giorni.

Print Friendly, PDF & Email