Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieCassa integrazione, un 2010 da record

Cassa integrazione, un 2010 da record

Boom di ore di cassa integrazione nel 2010: le imprese italiane ne hanno chieste 1,2 miliardi, con un aumento rispetto al 2009 del 31,7% (erano state 914 milioni). Lo certifica l’Inps, confermando i calcoli della Cgil, precisando poi che il consumo effettivo delle ore nel corso dell’anno è stato simile a quello del 2009 poiché il “tiraggio” è stato di circa il 50% a fronte di un 70% nel 2009.

Secondo l’Inps, a dicembre 2010 le ore di cassa integrazione autorizzate sono state 86,5 milioni, con un calo del 16,4% rispetto al dicembre 2009 e del 4,7% rispetto al mese precedente. Nel dicembre 2009 le ore autorizzate erano state oltre 103,4 milioni. La flessione, afferma l’Inps, si manifesta in maniera particolarmente accentuata per quanto riguarda la cassa integrazione ordinaria (cigo). Nel dicembre 2009 erano state autorizzate 51,7 milioni di ore, contro i 21,4 milioni di dicembre 2010 (-58,5%), con un lieve aumento delle ore autorizzate rispetto a novembre 2010 (+3%).

Sostanzialmente stabile il numero delle domande di disoccupazione e di mobilità. In questo caso i dati si fermano al mese di novembre: le 120mila domande di disoccupazione del novembre 2010 confermano quelle dello stesso periodo dello scorso anno, mentre le domande di mobilità sono passate da circa 6.800 nel novembre 2009 a meno di 6.000 nel mese scorso (-17,3%).

“I dati della cig di dicembre confermano quella diminuzione delle richieste di autorizzazione manifestatasi già in novembre – sostiene il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua – ; molti osservatori attendevano proprio dal mese di dicembre un segnale che aiutasse a interpretare la tendenza del mese di novembre. Si tratta del quarto mese in cui si registra una flessione congiunturale delle autorizzazioni e per il secondo mese consecutivo si mostra invece addirittura un calo tendenziale delle autorizzazioni. Mi pare che la fine del 2010 fornisca dati interessanti per chi cerca segnali di reazione positiva da parte del mercato e del mercato del lavoro in particolare”.

Il maggior decremento negli interventi ordinari (-63,4% rispetto al dicembre dell’anno precedente) si registra nell’industria. La forte diminuzione è confermata anche su base annuale: -46,2% rispetto al 2009, mentre nell’edilizia si evidenzia una sostanziale stabilità tra le ore autorizzate nel dicembre 2010 e quelle autorizzate nello stesso mese dell’anno precedente (-1,7%).

Ma se per la cassa integrazione ordinaria si può parlare dati positivi, la lunga coda della crisi si rivela nella cassa integrazione straordinaria (cigs), cresciuta a dicembre 2010 del 40,9% rispetto a un anno prima: le ore autorizzate sono state 43,2 milioni. E sono aumentati, su base annua, anche gli interventi in deroga (cigd), che hanno visto un incremento del 3,7%, mentre tra dicembre e novembre 2010 hanno registrato una flessione pari al 29,6%, passando da 31 milioni di ore autorizzate in novembre a 21,8 di dicembre.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi