Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiCasoli, oli Dop: azienda agricola vince la Sirena d’Argento

Casoli, oli Dop: azienda agricola vince la Sirena d’Argento

Sono stati annunciati a Roma i vincitori dell’undicesima edizione di Sirena d’Oro, il concorso nazionale dedicato agli oli Dop – e da quest’anno anche Igp – promosso dalla Citta’ di Sorrento in collaborazione con Unaprol e FederDop Olio. Dopo i riconoscimenti ricevuti dai nostri oli nell’ambito del Sol d’oro, l’Abruzzo incassa un altro prestigioso risultato con la Sirena d’Argento conquistato dall’Azienda agricola Tommaso Masciantonio con il suo DOP Colline Teatine nella categoria fruttato leggero (al primo posto l’Azienda Riva del Garda con il DOP Garda). Proprio nella medesima categoria, l’Azienda di Casoli aveva conquistato la prima piazza nel concorso di Verona nel mese di febbraio. Gli oli giudicati migliori nelle tre categorie del Premio – fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso – sono stati resi noti nel corso di un convegno che si e’ svolto a Roma, presso la Sala delle Mercede di Palazzo Marini (Camera dei deputati), alla presenza del presidente della commissione Agricoltura della Camera, On. Paolo Russo, della sen. Colomba Mongiello dell’Ufficio di presidenza di Palazzo Madama, del sindaco e vice sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo e Giuseppe Stinga, del consigliere delegato della Regione Campania per l’Agricoltura, Daniela Nugnes, del presidente di Unaprol, Massimo Gargano, del presidente di FederDop Olio, Silvano Ferri, e del presidente dell’Aifo Piero Gonnelli. Gli oli in gara in questa edizione sono stati 178, in rappresentanza di 37 aree Dop e Igp. I quindici oli ammessi alla selezione finale sono stati scelti da due giurie di preselezione con la partecipazione di 36 assaggiatori. Una giuria di 19 capi panel ha successivamente decretato i 9 oli vincitori. La consegna dei premi avverra’ a Sorrento, in occasione della terza edizione della Borsa Valori del Territorio, kermesse enogastromica in programma dal 25 al 27 aprile, in cui gli oli dop e igp saranno protagonisti di percorsi enogastromici tra gusto, storia e tradizione. “Con orgoglio registriamo un altro ottimo risultato dell’olio made in Abruzzo – sottolinea l’assessore Mauro Febbo – che costituisce sicuramente un simbolo per la nostra terra di eccellenze. Un riconoscimento che arriva alla vigilia di un importante appuntamento fieristico, il Sol d’Oro, e all’indomani della diffusione dei dati sulle esportazioni che premiano ancora una volta il nostro comparto agroalimentare. Anche per quanto riguarda l’olio, infatti, nel quarto trimestre 2012 i dati sono positivi con una crescita dell’1,3% rispetto all’anno precedente”.

Print Friendly, PDF & Email