Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeCALOGERO RICCARDO MARROLLO nuovo PRESIDENTE di CONFINDUSTRIA ABRUZZO

CALOGERO RICCARDO MARROLLO nuovo PRESIDENTE di CONFINDUSTRIA ABRUZZO

L’elezione, unanime, è avvenuta nel corso della Riunione della Giunta di Confindustria Abruzzo, tenutasi ieri, 20 gennaio, a L’Aquila. Alla Riunione del massimo organismo degli Industriali abruzzesi erano presenti, tra gli altri, i Presidenti delle Associazioni ed Unioni Industriali di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo, della Piccola Industria, dei Giovani Imprenditori, dell’ANCE Abruzzo.

 

Calogero Riccardo Marrollo, nato a Scerni (CH) nel 1934 e residente a Vasto, sposato con 5 figli,  opera nel settore dell’Industria dell’edilizia e dei prefabbricati da cinquant’anni.

Con la sua iniziativa ha costruito una tra le più importanti e solide realtà imprenditoriali abruzzesi,  gestita e amministrata interamente dalla sua famiglia.

Il GRUPPO MARROLLO, infatti, con le aziende MARROLLO COSTRUZIONI srl, SOCIETA’ MERIDIONALE INERTI srl, CIPRIANI ARTESIO srl (costruzioni edili stradali),  Sigma 90 srl (operante nel settore ecologia), CIAF Ambiente srl, Marrollo Services srl, Società 2000 srl (operante nel campo della ricettività e delle attività congressuali), Tecnoasfalti srl, rappresenta un brillante esempio di sviluppo endogeno sul territorio che oggi da occupazione a circa 450 addetti, con un fatturato complessivo di circa 50.000, 00 euro.

Tra le opere più significative realizzate dal Gruppo ricordiamo la costruzione di grandi impianti per primarie società italiane quali AGIP, FIAT, ENEL, Ferrovie dello Stato, ANAS, Autostrade, ecc., l’Interporto di Bologna, ipermercati COOP, il megaparcheggio in piazza 8 agosto a Bologna, ecc..

Il nuovo Presidente di Confindustria Abruzzo vanta una notevole esperienza anche all’interno dell’Organizzazione imprenditoriale, avendo già ricoperto importanti cariche associative: Presidente dell’Associazione Industriali di Chieti dal 2002, è stato vice presidente nazionale dell’A.N.E.P.L.A. (Associazione Nazionale Estrattori e Produttori Lapidei e Affini). Attualmente membro della Giunta nazionale di Confindustria, è Presidente dell’A.R.C.C.E.A. (Associazione Regionale Cave Calcestruzzi e Affini) e consigliere della CCIAA di Chieti.

Cavaliere della Repubblica, è stato Governatore del Rotary Internazionale per il distretto 2090 (comprendente Abruzzo, Marche, Molise, Umbria e Albania) nell’anno 2001/02.

 

All’atto della sua nomina, il Presidente Marrollo ha tracciato alcune linee che caratterizzeranno il Suo mandato, evidenziando l’impegno a rendere CONFINDUSTRIA Abruzzo sempre più incisiva e propositiva sui temi della politica economica e occupazionale della regione, in linea con le indicazioni date a livello nazionale dal Presidente di Confindustria Montezemolo. Il nuovo Presidente regionale ha quindi espresso il bisogno di dover implementare  il confronto con tutte le espressioni istituzionali, politiche, sociali e culturali regionali, per l’individuazione e la soluzione di tutti quei problemi che impediscono o ritardano lo sviluppo socio economico del Territorio. In particolare, ha evidenziato la necessità e l’urgenza di richiamare la Regione al suo ruolo guida e il mondo politico ad una maggiore e reale attenzione alle istanze e alle proposte provenienti dal mondo imprenditoriale e civile, chiedendo che, superando logiche e schematismi di parte, si pervenga alla definizione di una programmazione regionale realmente capace di incidere sull’ampliamento e il rafforzamento della base produttiva, e quindi dei livelli occupazionali, intervenendo su fattori di sviluppo, quali la ricerca e l’innovazione, la capitalizzazione delle PMI, la semplificazione amministrativa, il potenziamento della dotazione infrastrutturale, la valorizzazione delle risorse umane ed ambientali, il riequilibrio territoriale.

 

Calogero Riccardo Marrollo succede a Giorgio Rainaldi, che termina il Suo mandato per scadenza dei termini statutari: a Lui i più sinceri e sentiti ringraziamenti  per quanto fatto nello svolgimento dell’incarico.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi