Ultime Notizie

BENVENUTO PRESIDENTE

Imprenditore di successo, una cultura da umanista, protettore munifico delle arti, Cavaliere del lavoro, galantuomo.

Ecco chi è Donato Lombardi, il nuovo Presidente di Confindustria Regionale.

Già Presidente in carica dell’Unione Industriali della provincia dell’Aquila, succede a Pietro Barabaschi che per lui ha avuto parole meritate di stima e di ammirazione.

E come si aspettava chi già lo conosce, il Presidente ha tracciato subito le linee guida del suo prossimo mandato, con la chiarezza e la determinazione che ha solo chi conosce il mestiere di imprenditore, il territorio, la formazione, la competitività.

Gli obiettivi – dice – coinvolgono tutti gli operatori del nostro settore, perché bisogna puntare su uno sviluppo che parta dal basso. Per questo dobbiamo sostenere le imprese verso una progressiva modernizzazione e una continua formazione, che consentano di stare sul mercato e di reggere all’urto della concorrenza in Europa.

In questa prospettiva hanno priorità assoluta le azioni di educazione e di incoraggiamento all’autonomia imprenditoriale, la sola che può sganciare l’Abruzzo, e L’Aquila in particolare, dal bisogno continuo di apporti esterni i quali, lo vediamo tutti, finiscono spesso per dare risultati completamente diversi, quando non contrari, da quelli attesi.

A tal fine è necessaria una collaborazione organica più incisiva sui temi dell’economia tra mondo politico, cui spettano le scelte di programmazione, mondo della scuola e ambiente produttivo. Da questi tre protagonisti deve scaturire un progetto omogeneo e condiviso; da cui deve nascere la nuova leadership.

L’Abruzzo ha notevoli potenzialità inespresse, vedi il turismo, l’artigianato, l’agricoltura, che possono industrializzarsi, ed ha soprattutto la possibilità di accedere più facilmente di altri alla “nuova econimoia”

Oggi c’è in più un Governo incline a privilegiare il “demone dell’impresa”, riusciremo noi abruzzesi a trasformare il sapere in valore economico? Ecco la sfida.

Il Cav. Lav. Donato Lombardi è stato eletto all’unanimità Presidente di CONFINDUSTRIA Abruzzo nel corso della Riunione del Consiglio Direttivo tenutasi a L’Aquila giovedì 31 maggio. Alla Riunione del massimo organismo degli Industriali abruzzesi erano presenti i Presidenti delle Associazioni ed Unioni Industriali di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo, della Piccola Industria, dei Giovani Imprenditori e dell’ANCE Abruzzo.

 

Donato Lombardi, 65 anni, già Vicepresidente di Confindustria Abruzzo e Presidente in carica dell’Unione Industriali della provincia dell’Aquila, è titolare della Presider s.a.s. di Avezzano, da Lui fondata nel 1972 ed oggi leader in Europa nella lavorazione di travi e profilati in acciaio.

Mentre frequenta la facoltà di filosofia presso la Sapienza di Roma, si inserisce nel mondo dell’acciaio già nel 1958 fondando la “Lombardi Prodotti Siderurgici” che assume in breve tempo importanza interregionale. Nel 1972, con la creazione della Presider s.a.s., ha origine una iniziativa imprenditoriale di rilevanza europea, esempio di sviluppo imprenditoriale in un’area depressa del mezzogiorno. Dal 1972 ad oggi la Presider s.a.s. è passata da un fatturato di 1,5 miliardi a più di 100. L’Azienda dà lavoro a 140 dipendenti e con la sua attività ha favorito, svolgendo un importante azione di sviluppo endogeno del territorio, la creazione e lo sviluppo nella Marsica di nuove carpenterie metalliche che a tutt’oggi operano come derivazione indotta con una ricaduta occupazionale di ulteriori 200 maestranze. Tra i lavori più significativi della Presider figura, tra l’altro, la fornitura di travi di acciaio pre-lavorate per alcuni stadi di “Italia ’90” e per gli aeroporti internazionali di Linate e Malpensa.

Per tali meriti nel 1998 Donato Lombardi è stato insignito della più importante e prestigiosa onorificenza italiana nel campo del lavoro con la nomina a Cavaliere del Lavoro, secondo personaggio in Abruzzo a ricevere nel corso di cento anni questa ambita onorificenza.

 

 

 

 

All’atto della Sua nomina il Presidente Lombardi ha esposto le linee portanti che caratterizzeranno il Suo mandato, evidenziando l’impegno a rendere CONFINDUSTRIA Abruzzo sempre più incisiva e propositiva sui temi della politica economica e occupazionale della regione, in linea con le indicazioni tracciate a livello nazionale dal Presidente di Confindustria Antonio D’Amato.

In particolare il Presidente Lombardi ha elencato le priorità da perseguire per lo sviluppo sociale ed economico dell’Abruzzo, anche in considerazione degli scenari, attuali e prefigurabili, in cui la regione si colloca in materia di politiche economiche e finanziarie a livello europeo e di competizione a livello globale: 1) autonomia imprenditoriale e sviluppo dal ”basso”; 2) formazione, intrapresa e competitività; 3) collaborazione organica ed omogenea tra mondo politico, mondo della scuola e della ricerca e mondo produttivo.

 

Il Cav. Lav. Donato Lombardi succede al sig. Pietro Barabaschi che termina il Suo mandato per scadenza dei termini statutari dopo aver guidato Confindustria Abruzzo per quattro anni.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi